sabato 30 gennaio 2016

MATTONELLE CHE PASSIONE! MAGLIONE ALL'UNCINETTO


Era davvero tanto tempo che volevo realizzare questo progetto. Pensa e ripensa a come fare, alla fine il modo migliore è sempre iniziare e scoprire passo passo come procedere, almeno per me.
Ho sempre amato le mattonelle all'uncinetto, le famose granny square che fanno tanto anni 60/70 (periodo magico che io adoro) ma che dicono anche che la tua passione per quello che fai si vede in ogni angolo della tua casa (cuscini, coperte) e in ogni cosa che indossi (maglioni, scialli, poncho).
Il bello delle granny square è proprio questo: la loro versatilità. Si possono usare per ogni tipo di oggetto, dalla borsa alla sciarpa, dai guanti alle coperte, dai calzini alle presine. Ovviamente dipende molto dal materiale con cui sono fatte e dalle dimensioni che avrete deciso di ottenere. 
In rete ci sono moltissimi schemi di mattonelle, per lo più con fuori o figure geometriche, ma cercando un pò si possono trovare anche delle granny square con orsacchiotti, cuoricini e gufetti, se dovete usarle per realizzare degli oggetti per bambini. 
Io ho scelto lo schema classico della granny square che è il più "neutro" e si può usare praticamente per tutto. 

Se avete la possibilità di usare della lana ve la consiglio perchè il risultato finale è indubbiamente migliore, ma dato il costo proibitivo di un singolo gomitolo, io ho preferito l'acrilico, anche perchè ne servono parecchi se volete realizzare un maglione colorato, a meno che non abbiate una serie infinita di scarti e rimasugli di lana di vari colori che per questo progetto sono ideali. 

La prima cosa da fare è lavorare un certo numero di mattonelle, dipende dallo spessore del filato che utilizzate e dalla taglia del maglione che vorrete realizzare alla fine. 
Io ho cercato di scegliere più o meno gli stessi colori, facendo mattonelle uguali di due o tre tipi ma non di più, per non esagerare. Ho rifinito ogni mattonella con il filo nero, che ho usato anche per unirle, nel tentativo di realizzare un maglione un pò più elegante. 

Per ottenere una taglia media, io ho unito 3 mattonelle per riga, per un totale di 5 righe sul davanti e 5 righe sul di dietro. Una volta ottenuti questi due rettangoli bisogna unirli l'uno all'altro nei lati stando attenti a lasciare aperta l'ultima riga in alto perchè poi ci andranno attaccate le maniche. 
A parte formiamo le maniche: una fila di mattonelle davanti e una di dietro per un totale di 4 mattonelle per lato. Le uniamo per formare un lungo cilindro, poi le attacchiamo al corpo del maglione.
Ora viene la parte più difficile: le spalle. Io ho fatto 3 giri di mezzi punti alti lungo tutta l'apertura del collo, poi ho chiuso le spalle lasciando aperta una lunghezza pari a una mattonella e mezzo (nel centro) e infine ho arricciato le spalle chiudendo più punti insieme. Ovviamente bisogna provare il maglione per essere sicuri delle misure e il collo può essere modificato secondo i gusti. A me piaceva il collo a barchetta e quindi ho lasciato le cose così.

Per essere il mio primo tentativo di maglione sono soddisfatta, però se dovessi ricominciare modificherei un paio di cosette... magari le sperimenterò la prossima volta!