lunedì 25 gennaio 2016

RAVIOLE DI CARNEVALE VEGAN

No non fate quella faccia, non siate tra quelli che non appena dico vegan subito arricciano il naso pensando a chissà cosa! Vegan non significa insapore, non significa cattivo e soprattutto non significa che bisogna avere un'alimentazione completamente vegana. Io ad esempio mangio tutto (anche se alcuni alimenti più di altri) ma preparo anche tante cose vegane per diminuire il consumo di uova settimanale, per abbassare il colesterolo, per tenere basse le calorie. Ciò non significa che tutte le ricette debbano essere prive di alimenti di origine animale.
Nei dolci soprattutto trovo molto utile questa scelta perchè ci permette di eliminare il burro in primis (che io odio proprio), ma anche le uova in alcuni casi e il latte e i suoi derivati per gli intolleranti o per le ragioni di cui parlavo prima.
La ricetta di oggi è la variante vegana di questa ma devo dire che non ha assolutamente nulla da invidiare. Si tratta di raviole fatte con una frolla leggera e gustosa, riempite di marmellata all'albicocca (ma ovviamente potete decidere di usare la farcia che preferite) e, neanche a dirlo, cotte al forno.
Ho inserito queste raviole tra le ricette di Carnevale perchè le vedo spesso nelle vetrine delle pasticcerie in questo periodo dell'anno, magari ricoperte di cioccolato o con la granella di zucchero in superficie. Se non avete problemi di calorie potete anche optare per questa opzione, altrimenti affidatevi alla mia versione base.
Ovviamente questa ricetta rientra nella categoria #carnevalesenzafritti

RAVIOLE DI CARNEVALE VEGAN

- 200 g. farina tipo 2 (o metà integrale e metà 0)
- 60 g. zucchero di canna integrale
- 1 pizzico di bicarbonato
- 25 ml olio evo
- 130 ml latte vegetale (io di latte)
- marmellata (io all'albicocca q.b.)

In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti con le mani lasciando per ultimo il latte. Consiglio di aggiungerne un pò per volta per evitare di rendere l'impasto troppo appiccicoso e dover poi aggiungere farina. Potrebbe servirvi un pò meno latte a seconda del tipo di farina che usate.
Formate una palla, stendetela con il mattarello abbastanza sottile, poi con un coppa pasta o uno stampino formate tanti dischi. Riempiteli con poca marmellata (in cottura tende ad uscire quindi non esagerate) e richiudete sigillando per bene.
Mettete in una teglia ricoperta da carta da forno e cuocete in forno caldo a 180° per 10 minuti circa, o comunque fino a doratura.