sabato 23 febbraio 2013

SCIARPA DI LANA REALIZZATA AI FERRI

Qualche settimana fa mi è stata regalata della lana, tantissima lana. Di norma avrei fatto i salti di gioia, pensando a tutte le cose che avrei potuto realizzare con l'uncinetto, ma la vista del tipo di lana mi ha lasciato inizialmente un pò perplessa. Trattasi di "lana pelosa" come la chiamo io, che non solo possiede un bello strato di soffile pelo, ma che basta appoggiarla su una qualsiasi superficie per averlo tutto addosso! Inoltre questo tipo di lana è praticamente inpossibile da lavorare ad uncinetto, quindi mi ero un pò scoraggiata e per un attimo ho pensato di buttarla via.
Poi però mi sono resa conto che a vista d'occhio saranno stati 80 euro buoni di filati e non me la sono sentita proprio di sprecarli così. Quindi che fare? Beh, mi sono munita di ferri per la maglia e dato che sono praticamente una principiante in questo genere di lavoro, ho pensato di iniziare da una delle cose più semplici: la sciarpa.
Certo una sciarpa di lana fa sempre comodo, il colore poi è davvero bellissimo e anche la consistenza è particolarmente soffice e calda, per cui mi sono convinta e grazie all'aiuto di internet sono riuscita nella mia impresa.
Dopo 8 e dico 8 tentativi di iniziare un lavoro da zero senza aiuti e senza sapere esattamente come voler realizzare la mia sciarpa, ho trovato la spiegazione di un punto molto bello: la maglia rasata inglese e da lì sono partita.
Per la prima volta mi sono servita di filmati trovati su youtube, molto chiari e utili, anche se per alcuni passaggi ho preferito le spiegazioni con fotografie e disegni.
Ma andiamo per ordine.
Ferri n. 5, lana in abbondanza e una bozza di idea della sciarpa finita in testa.

Per prima cosa bisogna mettere i punti sul ferro. Qui c'è una chiara spiegazione http://www.pourfemme.it/articolo/lavori-a-maglia-mettere-su-le-maglie/1361/
Per effettuare una maglia rasata inglese serve un numero pari di maglie quindi io ne ho fatte 40.
Dopo il primo giro fatto a dritto, si inizia il secondo ferro lavorando una maglia dritta e una doppia tranne le ultime due maglie che devono sempre essere lavorate a dritto.
Qui c'è una spiegazione ottima del punto
http://www.youtube.com/watch?v=8DKrVRcQH6U
A questo punto si procede fino a raggiungere la lunghezza desiderata, con pazienza e buona volontà. La realizzazione di una sciarpa ai ferri è relativamente semplice perchè solitamente si utilizzano uno o al massimo due punti, ma è anche molto utile per prenderci la mano, per abituarsi ai ferri e per raggiungere la giusta manualità anche nel tendere il filo senza stringere troppo ad esempio, cercando di tenere morbido il lavoro.
Una volta finita bisogna chiudere il tutto. Ecco come si fa
http://www.youtube.com/watch?v=cLj6eO8XiIM
e se come me alla fine volete realizzare delle frange, quì c'è una semplicissima spiegazione
http://www.angolodipasqua.it/?p=108

Ecco fatto! Io ci ho messo in tutto circa 3 settimane, senza fretta. La sciarpa non è perfetta, ad un certo punto mi sono accorta di avere sbagliato e guardando bene si nota ancora adesso (purtroppo in questo la maglia ai ferri è più difficile dell'uncinetto, dove basta disfare e ricominciare), sono visibili alcuni nodi di unione dei fili di vari gomitoli e in un punto la lana presentava un'imperfezione che non sono riuscita a sistemare, ma per quanto mi riguarda mi ritengo più che soddisfatta!
Ora l'ho lavata (rigorosamente a mano) nella speranza che almeno un primo strato di peluria venga via e per il momento si sta asciugando. Il prossimo progetto sempre con questa lana, sarà una cuffia per l'inverno.