venerdì 1 gennaio 2016

SFORMATO DI LENTICCHIE SENZA PANNA CON CREMA DI ZUCCA

Questo è un esperimento che ho fatto ieri, 1° gennaio. Si lo so, gli esperimenti culinari non andrebbero mai fatti in occasione di pranzi o cene speciali ma avevo una tavolata di carnivori da accontentare e dato che di carne non ne voglio sapere, ho pensato di proporre loro un'alternativa gustosa e sana. Loro l'arrosto e le cotolette se le sono portate da casa, ma tutti hanno detto che il mio sformato era buonissimo!
La ricetta originale prevedeva l'uso della panna, ma un pò perchè io sono contraria agli ingredienti troppo grassi e un pò perchè all'ultimo momento mi sono trovata senza panna vegetale, ho dovuto fare senza. E pensare che l'avevo comprata ma una volta a casa mi sono accorta di aver preso quella per dolci da montare.... vabbè, stendiamo un velo pietoso..
Insomma, morale della favola ho preparato questo sformato che è piaciuto a tutti, con le lenticchie che di solito vengono gustate come buon auspicio il primo giorno dell'anno e l'ho servito con una crema di zucca semplice e senza grassi, ma (neanche a dirlo) buonissima.
Ancora una volta ho usato le lenticchie rosse decorticate perchè sono più facili da digerire, più veloci da cuocere e non hanno bisogno di ammollo.
La ricetta si presta a diventare anche vegana con l'utilizzo di un latte vegetale e l'omissione delle uova, ma sinceramente non so come possa venire perchè non l'ho provato. Forse sostituendo le uova con due patate lesse schiacciate potrebbe funzionare.

SFORMATO DI LENTICCHIE SENZA PANNA CON CREMA DI ZUCCA

- 500 g. lenticchie rosse decorticate
- 1 cipolla
- olio evo
- aglio (io surgelato)
- alloro
- dado (io autoprodotto) oppure brodo vegetale
- 2 uova
- 200 ml latte (anche vegetale)
- 1 cucchiaino di curry (facoltativo)
- 1 cucchiaino di paprika dolce (facoltativo)

Per la crema di zucca:

- 300 g. zucca pelata e tagliata a dadini
- 1 cucchiaino di dado autoprodotto (o sale)
- 1/2 cipolla
- 2 cucchiai di latte (anche vegetale)

In un tegame capiente fate scaldare un giro d'olio evo e la cipolla tagliata finemente. Aggiungete le lenticchie sciacquate bene sotto l'acqua corrente fate tostare per 1 minuto mescolando bene.
Aggiungete l'alloro, il dado autoprodotto e l'acqua calda, oppure qualche mestolo di brodo vegetale e mescolate. Man mano che le lenticchie cuociono aggiungete acqua o brodo per portarle a cottura, poi, quando saranno ridotte ad una purea, spegnete il fuoco e fate intiepidire.
A parte mescolate con una frusta le uova e il latte.
Se volete potete frullare le lenticchie aggiungendo un pò d'acqua per farle diventare più cremose, altrimenti potete schiacciarle con una forchetta o con un passaverdure, o ancora lasciarle come sono.
Incorporare il latte con le uova alle lenticchie, mescolate bene e mettete il tutto in uno stampo da budino precedentemente ricoperto da carta forno bagnata e strizzata.
Cuocete a 180° per 50 minuti circa, lasciate raffreddare completamente prima di servire.

Per la crema di zucca scaldate un giro d'olio evo in padella, unitevi la cipolla tagliata finemente e la zucca a dadini. La quantità di zucca è indicativa, dipende da quanta salsa volete ottenere.
Aggiungete il dado o il sale e lasciate cuocere a fuoco moderato con coperchio fino a quando non sarà morbida.
Trasferite in una contenitore dai bordi alti e frullate con il frullatore ad immersione, quindi aggiungete il latte. Potete aggiungere più o meno latte, a seconda dei gusti, oppure ometterlo completamente, come preferite.