mercoledì 9 maggio 2012

RISOTTO ALLA ZUCCA

Chi mi conosce lo sa bene: io amo la zucca! Mi piace tutto di questo ortaggio, dalla forma simpatica e divertente al colore allegro e particolare, dal fatto che contenga vitamine A e C al suo bassissimo contenuto calorico. Inoltre è molto buona, dolce ed estremamente versatile in cucina. E poi vogliamo parlare dei semi di zucca da fare al forno? Ma quanto sono buoni?
Molto spesso io la preparo semplicemente tagliandola a dadini e cuocendola in forno per una mezz'ora, condita solo con olio e sale. Altre volte preparo i tortelli di zucca, o ancora la torta di zucca in occasione della festa di Halloween o magari a fine novembre come fanno oltreoceano per la festa del Ringraziamento. Ebbene si, anch'io ogni tanto (non tutti gli anni) preparo i cibi classici di questa festa e organizzo un super pranzo con i parenti... Che volete farci, sono fatta così! :)
Ma torniamo alla zucca. Ci sono molti tipi di zucche, anche se in commercio se ne trovano principalmente tre: quella rotonda e arancione tipica di Halloween, quella piccola e verde e quella lunga dal colore indefinito. Naturalmente la stagione della zucca è l'autunno e in quel periodo dell'anno i prezzi si abbassano parecchio, ma nei grandi ipermercati è possibile trovarla tutto l'anno.
L'altro giorno stavo facendo la spesa alla Coop e ne ho pesata una per vedere il prezzo totale. Superava i 6 euro e se consideriamo che una volta pulita la polpa si riduce davvero a pochi cubetti, ho preferito acquistare quella surgelata già pronta. Lo so, le vitamine in questo caso non sono presenti, almeno non come se la mangiassimo fresca, ma sinceramente il prezzo non valeva l'acquisto secondo me. Con circa 1,50 euro mi sono portata a casa 450 g. di zucca già pronta.
Ad ogni modo come gusto devo dire che non c'è alcuna differenza, i cubetti si cucinano proprio come faremmo con quelli freschi perciò anche i tempi di cottura non variano.
Ieri quindi mi sono decisa a preparare un buon risotto alla zucca, con qualche ingrediente aggiunto per dare più sapore e il risultato è stato ottimo.
Ovviamente questo è un piatto che consiglio a chi ama il gusto dolce della zucca, non a tutti piace.
La quantità di zucca utilizzata per questo piatto varia molto a seconda di chi lo deve mangiare. Io vado ad occhio e abbondo leggermente perchè a me piace molto, ma c'è anche chi lo preferisce con una quantità inferiore, fate voi. Stessa cosa per la quantità di pasta utilizzata. Io ne mangio circa 70 g. per cui quando cucino per 2 sto sui 150 g. dipende dall'appetito!

RISOTTO ALLA ZUCCA
(dose per due persone)

250 g. cubetti di zucca
150 g. riso
1 aglio (io uso quello surgelato perchè ha un sapore più delicato)
1 cucchiaino di formaggio spalmabile (stracchino, philadelphia o quello che avete in casa)
prezzemolo fresco (o surgelato)
acqua q.b.
sale q.b.

Prendete una padella antiaderente e accendete il fuoco. Mettetevi l'aglio a rosolare per qualche secondo. Io non uso olio per evitare grassi superflui ma se volete potete anche metterlo. Ho provato questa ricettta anche sostituendo la cipolla all'aglio ma sinceramente trovo che così sia più buona.
Versate in padella il riso a secco facendogli prendere sapore, mescolatelo per evitare che si attacchi. Dopo un minuto circa versate anche la zucca a cubetti e fate rosolare anch'essa per qualche secondo. Prima che il riso si scurisca aggiungete l'acqua (un paio di bicchieri circa) e lasciate cuocere per una quindicina di minuti preferibilmente coprendo con un coperchio.
L'acqua penetrerà dentro al riso ammorbidendolo e renderà più soffice la zucca che piano piano si spappolerà creando un buon sughetto.
Regolate di sale. Quando il riso sarà pronto (se dovesse esaurirsi l'acqua aggiungetene pure finchè non sarà morbido a sufficienza) rompete con un cucchiaio di legno i cubetti di zucca rimasti intatti se volete il sughetto, se invece preferite mangiarli integri lasciateli intatti.
Spegnete il fuoco e aggiungete un cucchiaino di formaggio spalmabile (io ho usato il philadelphia perchè ce l'avevo in casa ma va bene qualunque formaggio) e mescolate bene. Spolverate con una manciata di prezzemolo e servite bello caldo!
In questo modo non servirà neanche aggiungere il parmiggiano reggiano, dato che il piatto contiene già una dose di formaggio.

Ribadisco che non c'è niente come la zucca fresca, ma che in questo caso anche quella surgelata si presta bene alla preparazione del piatto.