mercoledì 16 maggio 2012

PER GRANDI E PICCINI: PASTINA CON FORMAGGINO

La ricetta di oggi non è neanche una vera e propria ricetta, si tratta più che altro di un modo semplicissimo per gustare un piatto di pastina che non sia il solito brodino.
E' talmente semplice e forse scontata che secondo me tutti l'abbiamo provata una volta nella vita. Ho deciso di metterla nel blog perchè magari può essere d'aiuto a qualche mamma alle prese con bimbi diffidenti a tavola, oppure a qualche nostalgico dei piatti dell'infanzia..
Infatti si tratta di una ricetta che mi hanno insegnato durante lo svezzamento di mia figlia, ma è piaciuta talmente tanto che abbiamo continuato ad inserirla nel menù e quando capita ne mangiamo un bel piatto anche io e mio marito.
Si tratta della pastina al formaggino, ricetta base che ovviamente si può arricchire come sempre a seconda della vostra fantasia.
Dunque innanzitutto parliamo dei valori nutrizionali. La pasta contiene i carboidrati e attenzione a chi è a dieta perchè molti sono convinti che i formati piccoli siano meno calorici: niente di più falso! La pasta è pasta, punto. 100 g. di pastina hanno le stesse calorie di 100 g. di pasta grande, così come il riso (altro mito da sfatare). Ovviamente il formato più piccolo da l'idea di mangiarne di più, ma per il resto non si differenzia dalle penne o dai fusilli.
La scelta del formaggio è personale. Io uso i classici formaggini, quelli che si trovano nella zona della panna da cucina alla coop e che hanno scadenze di solito abbastanza lontane. Sono abbastanza economici e durano anche mesi in frigorifero. Ci sono marche e marche, alle quali corrispondono sapori e consistenze diverse, sta a voi scegliere quella che preferite. Per questa ricetta è essenziale optare per un formaggino morbido facilmente spalmabile.
La scelta del dado invece mi sento di consigliarla sempre perchè da un sapore in più ad un piatto decisamente semplice e a meno che non decidiate di usare uno di quei condimenti già pronti per sughetti, arrosti e altro in polvere o in cubetti da sciogliere in acqua, credo che un dado classico faccia al caso vostro. C'è chi preferisce usare quello vegetale, chi quello saporito, chi ancora preferisce fare il brodo di carne o con verdure fresche.
Dato il costo di una scatoletta di dadi e la velocità di preparazione di questo piatto mi sento di consigliarne l'uso ma mi rendo conto che un brodo preparato con verdure fresche o meglio ancora con la carne è sicuramente più nutriente e sano.
Voglio anche specificare che se decidete di usare la carne potete poi riutilizzare il lesso per fare delle polpette di recupero, magari come secondo, stessa cosa per quanto riguarda le verdure.
Come sempre il mio motto è: non si butta via niente!!


PASTINA CON FORMAGGINO
(dose per 2 persone)

150 g. pastina del formato che preferite (stelline, farfalline, ditalini, ecc)
1 dado classico
4 formaggini freschi


Mettete a bollire l'acqua senza salarla e aggiungete il dado (1 dado ogni 500 ml d'acqua). Quando si sarà sciolto e l'acqua bollirà versate la pasta.
Nel frattempo nel piatto spalmate 2 formaggini con un cucchiaio, in modo da renderli più morbidi possibili. Per un adulto ne servono almeno 2 ma se fate il piatto per un bambino ne basterà 1.
Una volta cotta la pasta non scolatela. Con un mestolo versatela nel piatto un poco per volta e mescolate in modo da amalgamare bene il formaggio e farlo sciogliere il più possibile. Ovviamente potete decidere se aggiungere o togliere brodo, dipende dai vostri gusti.
Non serve nemmeno l'aggiunta di parmiggiano reggiano perchè il formaggio è già nella pasta. Da un punto di vista nutrizionale inoltre per i vostri bimbi potrebbe essere anche un piatto unico se fanno fatica a mangiare, il formaggio è nutriente e contiene le proteine.
E' ideale per la stagione fredda, lo so, ma se lasciate raffreddare il tutto un pochino si mangia tranquillamente anche adesso.
Inoltre è indicato in caso di raffreddore e di tosse e non dimentichiamoci che è davvero buono!