martedì 17 aprile 2012

TIRAMISU' LIGHT

Oggi parliamo di dolci, ma di quelli che tutti possiamo permetterci senza farci venire i sensi di colpa dopo una porzione abbondante! Si lo so, non esiste niente come il mascarpone, nè come sapore, nè come calorie.. Avete presente quante ne ha una dose da 100 grammi? 460!!! Più di un piatto e mezzo di pasta!!
No a mio parere non ne vale proprio la pena, anche perchè al mascarpone in sè vanno aggiunte le uova, lo zucchero, la vanillina, il cacao e alla fine quello che si ottiene non è un dolce, ma una bomba calorica che finisce tutta sui fianchi e sulle cosce!
Come sapete la mia filosofia non è rinunciare, ma ottenere gli stessi risultati in modo diverso. Ebbene, questa è la ricetta che uso io per fare il tiramisù senza mascarpone, ma utilizando un alimento molto più sano ed economico: la ricotta.
Il sapore secondo me è molto buono e può essere un valido sostituto al classico dolce che tutti conosciamo. Naturalmente anche questa versione è calorica quindi non bisogna esagerare, ma se la paragoniamo alla ricetta con il mascarpone è nettamente light.
TIRAMISU' LIGHT:
250 g. ricotta (anche le ricottine che spesso sono in offerta alla coop vanno benissimo. La ricetta viene anche con 200 g.)
2 uova
1 bustina di vanillina
2 caffè
2 bustine di dolcificante
biscotti tipo savoiardi (o altri da inzuppo)
cacao amaro
6 cucchiai abbondanti di zucchero
Per prima cosa fate due caffè (io li faccio con la moka: due con quella da 1 tazza o 1 con quella da 2 o 3 tazze) facendo attenzione a non farli bruciare. Devono essere buoni e super zuccherati. Io di solito uso le bustine di dolcificante che danno al bar e ne metto una per caffè. Mescolate bene, aggiungete un pò d'acqua per diluire e lasciate intiepidire.
In una ciotola separate i tuorli dagli albumi, mescolate i primi con lo zucchero, la ricotta e la vanillina. Date una bella frullata con lo sbattitore elettrico finchè non diventano cremosi.
A parte montate gli albumi a neve fermissima sempre con lo sbattitore e incorporateli alla crema di ricotta mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il tutto.
A questo punto prendete un contenitore per il dolce (meglio se di forma quadrata o rettangolare), inzuppate velocissimamente i biscotti nel caffè e adagiateli sul fondo. Io uso quelli che ho in casa ma devo dire che i "caffellatte" sono ideali, credo che vadano bene anche gli osvego ma forse risulteranno leggermente più amari. Dico di bagnarli pochissimo perchè altrimenti perderanno consistenza e si spappoleranno.
Sopra i biscotti versate uno strato di crema di ricotta, poi ancora biscotti, ancora crema e infine spolverizzate con il cacao amaro, meglio se con un colino.
Il dolce va chiuso e lasciato in frigo per almeno 5 ore. L'ideale è farlo la mattina per la sera e consiglio di mangiarlo nel giro di un paio di giorni al massimo altrimenti i biscotti tenderanno a fare una pappina e perderanno consistenza.
Se volete fare una versione per bambini potete sostituire il caffè con il caffè d'orzo ma ovviamente il sapore sarà un pò diverso.
Mangiatene una porzione generosa e godetevela fino in fondo senza sensi di colpa, potete esagerare!! :)