giovedì 19 aprile 2012

LA VERA CREMA CHE SA DI UOVA!!!

Come annunciato un paio di giorni fa, oggi vi posto la ricetta per fare la crema. Se andate al supermercato nella corsia delle farine e dei prodotti per dolci troverete sicuramente i preparati in polvere, ai quali va aggiunto qualche ingrediente per poi trasformarli in crema. Li avete mai assaggiati? Sanno di chimico...
Chi non ha delle uova in casa? Un pò di farina e di zucchero? Mezzo litro di latte? Bene, se avete anche una ventina di minuti a disposizione mollate tutto e provate a mettervi ai fornelli, è più semplice di quanto non sembra.
La crema fatta in casa, quella che sa di uova e che forse molti non hanno mai assaggiato perchè abituati a quelle industriali, è un alimento sano e nutriente, per grandi e piccini. Si può utilizzare per farcire un dolce come i krapfen (vedi ricetta) o la crostata, oppure si può mettere in coppette e gustarla anche da sola.
E' semplicissima da fare, super economica, genuina e buonissima. Gli ingredienti sono davvero pochi e di facile reperibilità perciò non avete scuse!
Pronte?
CREMA PASTICCERA:
4 tuorli
1/2 litro di latte
4 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di farina
1 bustina di vanillina
1 limone
Nella preparazione della crema tutto dev'essere fatto bene per poter ottenere un buon prodotto. E' una lavorazione molto semplice ma va seguita passo passo scrupolosamente sia per evitare grumi sia per renderla densa al punto giusto.
Prendete una ciotola e mettetevi dentro i tuorli.
Gli albumi non ci servono in questa ricetta quindi potete tranquillamente utilizzarli per altri dolci (vedi ricetta "Albumi rimasti? No problem") oppure congelarli.
Aggiungete lo zucchero e mescolate con un cucchiaio finchè non si amalgamano per bene e diventano cremosi. Aggiungete la farina e la vanillina continuando a mescolare.
A questo punto vi consiglio di prendere una frusta a mano e di utilizzarla per mescolare man mano che aggiungete il latte. Servirà per non far venire i grumi ma attenzione a non schizzare il latte fuori dalla ciotola!
Aggiungete infine un pezzettino di scorza di limone avendo cura di tagliarla senza la parte bianca che risulta estremamente amara. Lasciatela intera nel composto e mettete il tutto su un pentolino a fuoco basso.
Continuate a mescolare e portate ad ebollizione. Quando inizia a fare le bollicine significa che è quasi pronto. Mescolate bene finchè non raggiunge la densità desiderata, di solito si fa bollire da un minimo di 2 ad un massimo di 5 minuti.
Spegnete il fuoco e togliete la scorza di limone.
A questo punto se desiderate farcire dei dolci dovete lasciarla raffreddare, altrimenti potete metterla già nelle coppette. Ovviamente va conservata in frigorifero ma solo quando si raffredda.
Buon appetito!!