giovedì 26 aprile 2012

POLPETTONE DI CARNE MORBIDO

Dopo tanti dolci è il momento di postare la ricetta di un gustosissimo secondo piatto: il polpettone.
Naturalmente si tratta di un alimento tipico della stagione invernale, che molti considerano non adatto alla primavera e alla stagione calda che stiamo per affrontare ma per quelli di voi che anche in estate non rinunciano ai piatti caldi, ecco la mia versione.
Come per la ricetta delle polpette di  macinato scelto, anche in questo caso gli ingredienti non sono particolarmente economici ma il risparmio sta nel fatto che si può cucinare, suddividere in porzioni e conservare in freezer per parecchie settimane. Si tratta di un secondo di carne rossa molto nutriente, che potrebbe anche fungere da piatto unico perchè nell'impasto sono compresi sia il pane che le uova e dopo un paio di fette la pancia è già bella piena!
Si può servire con sugo di pomodoro come faccio io oppure anche asciutto, magari accompagnato da qualche contorno di verdure o da una buona dose di purè. La versione originale prevedeva l'aggiunta di funghi al pomodoro ma dato che in casa mia nessuno li ama particolarmente li ho eliminati dalla lista degli ingredienti.

POLPETTONE DI CARNE MORBIDO:

600 g. carne macinata di manzo
200 g. mollica di pane
50 g. parmiggiano grattugiato
50 g. prosciutto crudo
100 ml. di latte tiepido
2 uova
30 g. burro
50 ml. di vino bianco secco
50 g. pangrattato
sale

PER IL SUGO DI POMODORO:

1 l. passata di pomodoro
1 cipolla
olio evo
sale


Per prima cosa mettiamo la mollica di pane in una ciotola e lasciamola ammorbidire con il latte tiepido. Va benissimo anche se avete del pane raffermo da consumare, a patto che togliate la crosta.
Tritate il prosciutto crudo con il robot da cucina o a mano, come preferite.
In una ciotola capiente versate la carne, le uova, il prosciutto, la mollica ben strizzata, il parmiggiano e un pizzico di sale.
Mescolate bene con le mani amalgamando il più possibile in modo che la mollica si sbricioli e si mischi bene con la carne. In questo modo una volta cotto non vi troverete dei pezzi interi di pane nelle fette ma un bell'impasto omogeneo.
Versate il pangrattato su un foglio di carta da forno, prelevate il composto e dategli la forma classica del polpettone formando un lungo rotolo. Passatelo sul pangrattato girandolo su ogni lato.
A questo punto trasferitelo in una teglia che lo contenga a misura (io uso lo stampo in alluminio del plumcake) rivestito da carta da forno.
Accendete il forno a 180°. Bagnate il polpettone nella teglia con 2 cucchiai di vino, quindi disponete sulla superficie dei riccioli di burro e infornate per circa 30 minuti.
Trascorso questo tempo bagnate ancora con il vino e proseguite la cottura per altri 15/20 minuti.
Per verificare che sia effettivamente cotto anche dentro vi consiglio di tagliarlo a metà e vedere il colore della carne, a volte servono 5 minuti in più, dipende molto dal forno.
Nel frattempo preparate il sughetto di pomodoro se decidete di accompagnarlo così. Prendete una padella molto grande, fate rosolare un pò di cipolla in un filo d'olio d'oliva e versatevi la passata. Aggiungete un bicchiere d'acqua e mescolate, regolate di sale e lasciate che il sugo restringa un pò.
A me piace abbondare con il pomodoro quindi uso un litro abbondante di passata, anche perchè dividendolo in porzioni per il freezer, ogni volta ne servo un pò nel piatto, ma se volete potete anche usare le bottiglie da 700 ml, viene bene lo stesso.
Tagliate a fettine il polpettone e impiattate nel caso vogliate mangiarlo subito o dividetelo immediatamente in porzioni, aggiungete il sugo di pomodoro e lasciate raffreddare prima di congelare.
Al momento del consumo basterà scongelare la porzione e metterlo nel forno una quindicina di minuti per scaldarlo a dovere.
Buon appetito!