venerdì 12 giugno 2015

YOGURT FATTO IN CASA CON LA YOGURTIERA

Per un'appassionata dell'autoproduzione come me lo yogurt dovrebbe essere stato il primo esperimento e in un certo senso è stato così. Anni fa, quando ancora lavoravo e non avevo figli, avevo comprato la yogurtiera usandola al massimo un paio di volte. Poi (non ricordo per quale motivo) mi sono stufata e l'ho accantonata, l'ho messa sola soletta dentro il mobile della cucina senza pensarci più. Ultimamente invece mi è tornata la voglia di fare lo yogurt in casa per tanti motivi e così mi sono cimentata nella preparazione di questo fantastico alimento con un entusiasmo nuovo.
Innanzitutto in casa mia lo yogurt va per la maggiore: ne mangiano uno a testa sia mio marito che le mie figlie tutti i giorni, quindi farlo in casa è un risparmio notevole, poi c'è da dire che in questo modo so esattamente quali ingredienti contiene e posso scegliere di farlo con il latte intero oppure parzialmente scremato. Certo, nella versione casalinga non si possono fare gli yogurt alla frutta ma basta aggiungere dei pezzi di frutta fresca o un cucchiaino di miele o ancora un pò di cereali per cambiare gusto ogni volta.
Preparare lo yogurt è facile e veloce e con un litro di latte avrete 7 vasetti belli pieni.
Io uso la yogurtiera Girmi e le istruzioni le ho perse anni fa quindi ho letto un pò su internet e mi sono basata su quello che ricordo e sui consigli altrui. Pare sia meglio usare il latte a lunga conservazione per non doverlo bollire prima dell'uso e che per partire occorra uno yogurt intero non zuccherato. Per il resto è un gioco da ragazzi.

YOGURT FATTO IN CASA CON LA YOGURTIERA

- 1 l. latte a lunga conservazione
- 1 vasetto di yogurt bianco intero non zuccherato

In una ciotola versate lo yogurt e aggiungete piano piano il latte mescolando bene per non formare grumi. Una volta inserito tutto il latte versatelo nei vasetti aiutandovi con un imbuto, chiudete la yogurtiera con il coperchio e attaccate la spina. Non dovete muoverlo per circa 12 ore, non fategli subire scossoni, mi raccomando! Io lo faccio la sera e lo lascio tutta la notte tranquillo.
Al mattino togliete il coperchio stando attenti che la condensa non cada nei vasetti, poi lasciate raffreddare lo yogurt a temperatura ambiente, quindi mettetelo in frigorifero. Il giorno dopo potrete gustarvelo come preferite.
Lo yogurt fatto in casa è ideale anche per torte, dessert e formaggi fatti in casa.
Al momento di rifare lo yogurt usate come starter uno dei vasetti della produzione precedente.