giovedì 9 luglio 2015

KINDER BRIOCHES LIGHT FATTE IN CASA

Era tanto che volevo cimentarmi in questa impresa e l'altro giorno finalmente l'ho fatto. Ho provato a preparare in casa le famose kinder brioches, dato che le mie figlie vanno matte per le originali confezionate. Se proprio devono mangiarle ho pensato di farle io, almeno so cosa c'è dentro... Ovviamente online ho trovato di tutto: ricette con 3/4 tuorli, panna, burro, latte condensato e chi più ne ha più ne metta. Ma non avevo certo intenzione di cucinare un dolce ipercalorico, altrimenti avrei fatto prima ad aprire una merendina, no? Alla fine ho scremato il più possibile gli ingredienti e sono arrivata a questa ricetta che per me è buonissima!
Questa volta niente farina integrale, niente zucchero di canna e se guardate bene la lista degli ingredienti vedrete che alla fine un pò di burro c'è, ma solo 25 g! Si tratta di una quantità talmente minima che per questa ricetta ho preferito non sostituirlo con l'olio per non alterare troppo il sapore finale. Non si tratta di un dolce particolarmente healty ma comunque da preferire alla merendina confezionata (con tanto di olio di palma...)
Il risultato è un pan brioche meraviglioso, soffice e alto ideale da farcire come meglio credete: crema, cioccolata, marmellata o come in questo caso, crema di latte per assomigliare alla versione originale.
Io non ho voluto usare la panna per fare la crema e ho trovato una ricetta buonissima che non ha niente da invidiare a quella più calorica, con pochissimi ingredienti.
Pronti?


KINDER BRIOCHES LIGHT FATTE IN CASA

- 300 g. farina manitoba
- 1 tuorlo
- 60 g. maizena (o fecola di patate o frumina)
- 50 g. zucchero
- 200 g. latte
- 25 g. burro
- 1 cucchiaio di olio evo
- 1 bustina di lievito di birra disidratato ( o 20 g. di lievito fresco)
- 5 gocce di aroma alla vaniglia ( o 1 busta di vanillina)
- 1 pizzico di sale


CREMA DI LATTE SENZA PANNA

- 500 ml latte
- 100 g. zucchero
- 50 g. farina
- 1 g. vanillina

PER DECORARE

- cioccolato fondente


Per prima cosa dobbiamo preparare il pan brioche. Nella planetaria (o in una ciotola) mescolare la farina, la maizena, zucchero, sale, miele, il tuorlo e la vaniglia e iniziare ad impastare. Poco dopo aggiungere il latte con dentro il lievito di birra sciolto e infine il burro ammorbidito. Lasciare andare la macchina fino a quando avrete un impasto liscio ed elastico.
A questo punto bisogna far lievitare il pan brioche in una ciotola coperta con pellicola fino al raddoppio del volume (con le temperature di questi giorni in meno di due ore il mio impasto era pronto ma di solito occorrono 3 ore almeno).
Nel frattempo preparate la crema di latte in questo modo: in un pentolino fate scaldare il latte e la vanillina, mentre in una ciotola a parte mescolate farina, zucchero e un mestolo di latte caldo. Unire tutto il latte e trasferire il tutto sul fuoco mescolando di continuo fino ad addensamento. Spegnere il fuoco, mettere la crema in una ciotola e applicare immediatamente la pellicola a contatto in modo da non far formare la crosticina.
Far raffreddare completamente.
Al raddoppio del pan brioche bisogna stenderlo con il mattarello e trasferirlo in una teglia (quadrata o rettangolare) ricoperta di carta forno. Lasciare lievitare coprendo con pellicola ancora 30/50 minuti, a seconda della temperatura.
Ora cuocete in forno a 180° per 20 minuti, poi lasciate raffreddare.
Tagliate il pan brioche a forma di tanti rettangoli, poi tagliate ogni rettangolo in 3 parti e farcite ogni lato con la crema di latte.
Se volete potete decorare con cioccolato fondente fuso a bagnomaria per dare le caratteristiche righe nella parte alta del dolce.