giovedì 9 giugno 2016

BRUSCHETTE CON PROVOLA E POMODORI

Due ricette in una per questo post di inizio giugno!
Volete un'idea per un antipasto sfizioso ma anche per un secondo diverso dal solito? In base alla quantità di formaggio proposta ai vostri bimbi con questo piatto, potete anche servirlo come secondo, soprattutto se i piccoli hanno qualche difficoltà a tavola. Servire una bella fetta di pane con formaggio e pomodori è teoricamente un piatto completo da un punto di vista nutrizionale per un pancino di pochi anni. Per un adulto magari non basta ma possiamo sempre prepararlo come antipasto!
Io ogni volta che devo dare il formaggio alle mie bimbe non so mai come servirlo perchè spesso il semplice piatto con un pò di stracchino e qualche verdurina mi fa veramente una gran tristezza, perciò sono sempre alla ricerca di qualche idea nuova per cucinarlo, oppure per inserirlo in altre ricette.

Questo pane fatto in casa poi è davvero favoloso e se siete alla ricerca di una ricetta un pò rustica ma sfiziosa ve lo consiglio! Inoltre è molto facile prepararlo e al di là dell'impasto (che potete fare usando la macchina per il pane o l'impastatrice) dovete solo lasciarlo lievitare e il gioco è fatto.
A differenza delle altre ricette pubblicate su questo blog, per questo pane vi occorrerà la semola di grano duro (quella giallina per intenderci) che trovate facilmente in ogni supermercato. Questo tipo di farina donerà al vostro pane un sapore unico, rendendolo ottimo per le bruschette ma anche per accompagnare qualsiasi piatto.
Pronti?

BRUSCHETTE CON PROVOLA E POMODORI

Per il pane:

- 600 g. semola
- 200 g. farina 0
- 1 cucchiaio di olio evo
- 1 cubetto di lievito di birra (o una bustina di lievito in polvere)
- 20 g. sale
- 10 g. zucchero
- 450 ml acqua tiepida


Per le bruschette:
- pomodori
- provola
- olio evo
- erbe aromatiche (io rosmarino, erba cipollina, salvia e menta)

Ovviamente per prima cosa dobbiamo preparare il pane.
In una ciotola o nella planetaria versiamo le farine, l'olio, il sale e iniziamo a mescolare. A parte sciogliamo il lievito e lo zucchero in un bicchiere d'acqua tiepida, quindi aggiungiamolo al resto e infine versiamo l'acqua rimanente. Impastiamo fino ad ottenere una palla liscia ed elastica.
Lasciamo riposare in una grande ciotola coperta da pellicola e da un canovaccio pulito per almeno 3 ore, possibilmente nel forno spento ma con la luce accesa.
Trascorso questo tempo riprendiamo l'impasto, lavoriamolo brevemente e procediamo a fare le pieghe. Stendiamolo con il mattarello fino a dargli una forma rettangolare, quindi ripieghiamo verso l'interno il lato superiore, quello inferiore e infine le due parti laterali. Capovolgiamolo e ripetiamo la stessa operazione un'altra volta. Ora lasciamolo riposare dentro ad una teglia con carta forno coperta con un canovaccio pulito e un telo di plastica per un'altra ora e mezzo. In questa fase se volete potete appoggiare ai lati della pagnotta qualcosa che eviti lo sviluppo il orizzontale del pane. Le pieghe che abbiamo fatto servono proprio a dare struttura all'impasto ma spesso con la seconda lievitazione questo tipo di pane straborda di lato e perde forma.
Accendiamo il forno a 200°, pratichiamo un taglio al centro del pane e inforniamolo per circa 20 minuti o fino a quando si dora bene (a seconda dei gusti).
Lasciamolo raffreddare, quindi tagliamolo in grosse fette.
Su ogni fetta mettiamo un pò di pomodori e di provola tagliati a dadini, spolverizziamo con le erbe aromatiche, condiamo con olio e sale e inforniamo per qualche minuto giusto per far sciogliere il formaggio e tostare il pane.
Voilà!
Buon appetito!!!!