lunedì 7 marzo 2016

PULCINO PASQUALE

Ormai siamo in piena Quaresima e da qualche giorno (influenza permettendo che giusto per la cronaca ci ha buttati tutti a letto) ho iniziato a fare qualche esperimento pasquale anche in cucina. Ho visto dei bellissimi stampi in silicone a forma di colombine e non appena la febbre me lo permetterà andrò a comprarli e proverò qualche buon dolce soffice e profumato. 
Per ora mi sono cimentata in un pulcino fatto con un semplicissimo uovo sodo, così facile da fare che non posso dire neanche di postare una ricetta, più che altro è un modo per decorarlo. 
Cercavo un'idea carina per presentare il solito uovo a mia figlia, che in questo periodo non ha molto appetito e che ha bisogno di essere incoraggiata a tavola, così ho pensato che potesse incuriosirsi un pò ritrovandosi un piccolo pennuto nel piatto!
Il risultato è stato completamente opposto.... era talmente "bello" per lei che non aveva capito che si potesse mangiare e finché non l'ho tagliato con la forchetta non se l'è neanche avvicinato alla bocca!
In ogni caso se avete ospiti a pranzo o magari volete sorprendere i vostri piccoli durante il pranzo di Pasqua, potete servire questi piccoli pulcini come antipasti o come secondi piatti, accompagnandoli ad una bella porzione di verdura fresca.

PULCINO PASQUALE
- 1 uovo
- 1 pezzetto di carota
- 1 pezzetto di zucchina


In un pentolino fate bollire abbondante acqua e molto delicatamente adagiate l'uovo aiutandovi con un mestolo. Fate bollire bene l'uovo (la salmonella resiste alle alte temperature e quando si danno le uova ai bimbi bisogna essere sempre sicuri che queste siano cotte al 100%) per 10/15 minuti. So che gli chef dicono di far bollire l'uovo per 8 minuti circa ma io ho notato che una volta aperto, il rosso tende sempre ad essere leggermente crudo al centro e quindi ho aumentato i tempi di cottura fino ad arrivare a 15 minuti abbondanti.
Lasciate raffreddare l'uovo, pelatelo molto attentamente per non rompere l'albume, quindi con un coltellino affilato tagliate la parte alta del bianco praticando dei tagli a zig zag. Togliete il "cappello" del pulcino e nel caso in cui non foste andati abbastanza in profondità con il coltello, incidete anche la pellicina che è rimasta sopra il tuorlo. Dovrete avere il rosso ben in vista.
Sempre con il coltello tagliate leggermente la base dell'uovo per farlo stare in piedi, quindi utilizzate un pezzetto di carota per fare il naso e due pezzetti di zucchina o di oliva per fare gli occhi.
Voilà! Più facile a farsi che a spiegarsi!!!
Buona Pasqua a tutti