domenica 21 febbraio 2016

MUFFIN AL MIELE SENZA ZUCCHERO

Ieri sera stavo aspettando che venisse a trovarmi una cara amica e nel frattempo ho pensato di preparare un dolcetto che concludesse la nostra cena senza appesantirci, dato che avremmo mangiato una buonissima pizza.
Non mi andava di fare i soliti muffin perchè ormai li cucino spesso, inoltre a lei non piace il cioccolato (ebbene si, esiste anche chi non lo ama!) e di conseguenza non sapevo cosa preparare. Come al solito ho iniziato a cucinare senza avere un'idea precisa e alla fine sono nati questi meravigliosi muffin senza zucchero, dolci al punto giusto, soffici e leggeri che hanno conquistato entrambe.
Ho scelto di fare un mix di farine perchè in casa non avevo quella di tipo 2 ma ovviamente se preferite potete usarla, così come potete benissimo omettere quella di riso, dipende molto dai gusti. A me piace molto perchè rende tutti i dolci molto granulosi lasciando comunque leggeri.
Ho usato il miele al posto del solito zucchero di canna integrale, un pò per cambiare ingrediente, un pò perchè trovo che sia un alimento molto completo, soprattutto per i bambini. Infine ho scelto di cospargere la superficie dei muffin con della granella di nocciole per sostituire la solita granella di zucchero, o magari le classiche gocce di cioccolato, ma voi potete optare per quello che più vi piace.

MUFFIN AL MIELE SENZA ZUCCHERO

- 75 g. farina di riso
- 75 g. farina integrale
- 100 g. farina 0
- 1 bustina di lievito vanigliato
- 1 uovo
- 30 ml olio di mais
- 150 ml latte di riso
- 85 g. miele (io millefiori)
- granella di nocciole q.b.

In una ciotola mescoliamo tutti gli ingredienti cominciando dal mix di farine e terminando con il latte. Se il composto vi sembra troppo denso aggiungetene ancora un pò, deve essere soffice e un pò spumoso.
Versiamolo nei pirottini da muffin e cospargiamo la superficie con la granella di nocciole, quindi inforniamo fino a doratura (circa 20/25 minuti). Facciamo sempre la prova dello stuzzicadenti, mi raccomando!

Questi muffin sono buonissimi da soli ma anche accompagnati da una composta di frutta fresca o da una marmellata (possibilmente senza zucchero)