giovedì 20 agosto 2015

CROSTATA VEGANA DI MORE FRESCHE

Finalmente sono tornata! Ho avuto qualche problem di rete negli ultimi giorni e dopo aver litigato con il modem mandato fuori uso da un fulmine quasi due settimane fa, aver chiamato 20 volte l'assistenza e averne acquistati ben 2 perchè il nostro non era più in garanzia, mio marito ha compiuto il miracolo e ora navigo tranquilla!
Ho qualche ricettina da postare, qualche esperimento che ho fatto in questi giorni ma oggi voglio iniziare con una crostata favolosa che ho sperimentato questa settimana: la crostata di more.
Qualche giorno fa ho fatto incetta di frutta dal frutteto dei miei suoceri e tra le altre cose ho raccolto un bel cestino di more, stupende e deliziose! Ne ho approfittato perchè è uno di quei frutti un pò particolari che anche mia figlia Viola mangia volentieri e la piccola ha avuto occasione di assaggiarle per la prima volta, dato che ormai è abbastanza grande anche per i frutti rossi.
Questa volta non ho fatto una marmellata, né una confettura perché avevo a disposizione solo una manciata di frutti, quindi ho fatto una composta sul momento e l'ho usata per farcire la mia crostata, ovviamente salubre senza burro.
Ancora una volta l'impasto per la base è una variante di quello della frolla al limone vegana senza burro e senza uova, da preparare prima e lasciare riposare circa 30 minuti in frigorifero.
http://ricettineanticrisi.blogspot.it/search/label/biscotti
Se volete potete sostituirla con la ricetta della crostata aperta che ho pubblicato qualche tempo fa che prevede invece l'utilizzo di un uovo.
http://ricettineanticrisi.blogspot.it/2015/08/crostata-aperta-senza-burro.html

CROSTATA VEGANA DI MORE FRESCHE

Per l'impasto:

- 125 g. farina 0
- 125 g. farina integrale
- 80 g. zucchero di canna
- 1 cucchiaino di bicarbonato
- il succo di 1 limone
- 50 ml olio di mais
- 30 ml acqua fredda


Per la composta di more:

- 250/ 300 g. more fresche e mature
- 1 cucchiaio di zucchero
- acqua

La prima cosa da fare è lavare le more sotto l'acqua corrente e metterle in un pentolino con l'acqua che deve arrivare circa a metà dei frutti.
Aggiungete lo zucchero (se volete la composta più dolce potete metterne 2 di cucchiai, decidete voi) e fate cuocere per una ventina di minuti circa. Le more si ammorbidiranno e le piccole bacche si staccheranno dalla parte bianca e spugnosa al centro. Con un cucchiaio toglietela dal composto e gettatela via.
Quando la consistenza è quella che desiderate spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
Preparate l'impasto mescolando in una ciotola tutti gli ingredienti e lasciatelo in frigorifero per circa 30 minuti avvolto nella pellicola, poi stendetelo con il mattarello e mettetelo in una teglia per crostate.
Versate sopra la composta e finite di decorare il vostro dolce con la pasta frolla rimasta.
Cuocete a 180° per circa 30 minuti, o fino a quando si doreranno i bordi.