venerdì 31 maggio 2013

PENNETTE CON PANNA E TONNO

Si lo so cosa state per dire: panna e tonno???? Ebbene si, vi garantisco che se cucinate in modo adeguato queste pennette sono ottime. Se vi capitano in casa degli ospiti all'improvviso o se non avete molta voglia di cucinare piatti elaborati o ancora se in dispensa non vi è rimasto molto. Dieci minuti d'orologio e farete un figurone, garantito!
La panna non è molto salutare, me ne rendo conto, ma se mangiata ogni tanto può anche rientrare nel nostro menù, che ne dite? Inoltre è davvero molto economica e si trova spesso in offerta. A meno che non siate affezionati ad una marca in particolare, con  poco più di 50 o 60 centesimi potete sempre portarvi  casa un pacchettino da tenere come scorta. Naturalmente state attente alla data di scadenza ma in linea di massima non è mai troppo ravvicinata quindi potete stare tranquille.
Il tonno in questo caso potete anche usarlo al naturale, fa meno male e non sentirete la differenza di sapore perché viene cucinato comunque nell'olio.

PENNETTE CON PANNA E TONNO

Dosi per 3 persone:

- 200 g. pasta (pennette, fusilli, quello che volete)
- 1 pacchetto di panna da cucina
- 2 scatolette di tonno al naturale
- cipolla (io ho usato la surgelata)
- 1 limone
- olio evo
- sale


Mettete a bollire l'acqua salata e quando sarà il momento buttate la pasta.
In una padella mettete a soffriggere un po' di cipolla in un giro d'olio evo, dopodiché aggiungete il tonno scolato dal suo liquido di conservazione. Salate, spezzettate bene il tonno e lasciate cuocere a fuoco basso per qualche minuto.
Aggiungete il succo del limone, cuocete ancora un minuto o due. Versate la panna in padella e fare rapprendere un po' il tutto, in modo che raggiunga la densità necessaria.
Scolate la pasta e saltatela un pò in padella in modo che preda sapore.
Voilà! Buon appetito.