domenica 14 ottobre 2012

ZUPPA STREGATA O VELLUTATA DI ZUCCA

Non capita quasi mai che mia figlia veda una ricetta da qualche parte e mi chieda di realizzarla, anche perchè non è mai stata troppo attratta dal cibo, ma quando succede non posso certo esimermi! L'altro giorno le ho comprato un giornalino per bambini sul tema di Halloween e tra le altre cose c'era la presentazione di una ricetta che ha colpito la sua fantasia.
Naturalmente l'elemento principale è stato il pane nero a forma di cappello da strega perchè potrei giurare che senza quello ai suoi occhi sarebbe stata soltanto una zuppa di zucca, la stessa zucca che ogni volta le propongo cucinata in maniera diversa e che puntualmente viene respinta con una smorfia.
Ecco perchè quando mi ha chiesto di cucinarle questa "Zuppa stregata" ho detto subito si, tanto più che sapevo mi sarebbe piaciuta moltissimo, quindi non sarebbe andata sprecata.
Gli ingredienti sono davvero pochi e il sapore finale è squisito.  La ricetta prevedeva l'uso di pane di segale, ai cereali o comunque di un pane nero che ricordasse il colore del cappello della strega ma io ho usato qualche fetta di pane confezionato, l'ho abbrustolita ben bene nel fornetto elettrico e poi con l'uso di un coltellino ne ho ricavato alcuni cappelli.
Inutile che io ribadisca in questa sede le qualità della zucca, soprattutto in questa stagione in cui si trovano fresche e di tutte le forme e dimensioni. Vi basti sapere che è un alimento pieno di Vitamina A, nonchè di Vitamine B e C, di calcio e soprattutto è priva di grassi e di colesterolo. E' molto adatta a chi deve stare a dieta poichè è una verdura a basso contenuto calorico, contiene fibre, magnesio e potassio e, cosa molto importante, può essere cucinata in ogni modo, dal primo al secondo, al contorno e perfino al dolce!
Ma torniamo alla nostra zuppa, o meglio alla nostra vellutata (perchè alla fine altro non è che quello).
Avete mai comprato una vellutata di zucca già pronta, magari di qualche marca molto conosciuta? Io si perchè a me le minestre, le zuppe e tutto quello che si mangia con il cucchiaio piace tantissimo, ma stavolta senza volerlo mi sono resa conto che questa ricetta è praticamente uguale a quella già pronta. E' passato parecchio tempo da quando l'ho assaggiata l'ultima volta, dato che in questi anni ho sempre preferito fare tutto in casa ma devo dire che il sapore è lo stesso.

ZUPPA STREGATA O VELLUTATA DI ZUCCA

- polpa di zucca
- patate
- sale
- cipolla
- olio evo

Non ho indicato le quantità perchè nella ricetta non erano specificate e io sono andata a occhio. Ho messo comunque due parti di zucca e una di patate. Dato che l'ho acquistata a pezzi in confezioni singole poichè non ho trovato quella intera e poi ho dovuto sbucciarla, non so quantificare la zucca, ma posso dire che erano 6 fette piene. Le patate erano 3 di media grandezza e per quanto riguarda la cipolla io ne ho usata metà. Ho preferito cucinarla fresca questa volta perchè in una ricetta del genere se non si da un pò di sapore con la cipolla, si rischia di avere un piatto insipido e infatti l'aroma si è sentito bene. Posso confermare che anche dopo 13 ore me lo sento ancora in bocca! (si vede che non sono abituata a mangiare cipolle, eh??)

Tagliamo la zucca, le patate e la cipolla a dadini e facciamo soffriggere quest'ultima in un pentolone con un pò d'olio evo. Aggiungiamo la zucca e le patate e un litro di acqua calda. Mescoliamo, saliamo e lasciamo sobollire per 20/ 30 minuti, ovvero finchè le verdure non saranno morbidissime.
A questo punto prendiamo un frullatore ad immersione e creiamo la nostra vellutata, regoliamo di sale e voilà!
A parte abbrustoliamo il pane nel fornetto o nel tostapane e creiamo la forma del cappello da strega con un coltellino. Serviamo la vellutata in una ciotolina adatta (io non ne avevo di nere quindi ho usato quelle color legno della minestra di fagioli) e aggiungiamo il pane.
Mia figlia ne ha mangiata mezza scodella, quindi posso garantire che è un successo!
Buona, sana e simpatica, provatela anche voi e non ve ne pentirete