giovedì 4 ottobre 2012

Come risparmiare sulla spesa? Ecco qualche consiglio pratico...

Ho riflettuto attentamente prima di scrivere questo post, cercando di capire se valesse la pena pubblicarlo, se potesse in qualche modo offendere qualcuno (quando si tratta di soldi l'argomento è sempre molto delicato), se potesse interessare qualcuno.. Alla fine ho deciso di tentare perchè mi sono detta che anche se una sola persona potrà trovare giovamento dai miei "consigli", allora potrò dire di aver raggiunto il mio obiettivo.
Come sanno tutti quelli che leggono il mio blog, questo diario virtuale nasce dall'esigenza di rientrare con le spese nello stipendio mensile, di cercare sempre nuovi modi per spendere intelligentemente a volte andando anche controcorrente, non ultimo scegliere uno stile di vita sano e genuino partendo proprio dalla tavola.
Recentemente ci sono state alcune persone che mi hanno chiesto come faccio ad avere sempre la casa piena di cibo e la dispensa stracolma di provviste con uno stipendio solo, un affitto, le bollette e una figlia piccola da mantenere. Beh indubbiamente i fattori sono tanti, dal saper gestire una situazione finanziaria fino al singolo centesimo, al programmare e studiare ogni spesa senza lasciare niente al caso. Ovviamente ci sono le eccezioni, c'è il mese in cui le disponibilità sono maggiori e il mese in cui bisogna tirare un pò più la cinghia ma se le possibilità sono queste, invece di arrovellarsi su come trovare altri soldi rubando tempo alla famiglia, si può pensare a come ottimizzare tutto ciò che si ha godendosi i doni che Dio ci ha dato.
Ognuno compie le sue scelte in libertà, non mi permetto di giudicare nessuno ma per quanto riguarda me ho preferito dedicare le mie giornate alla casa e a mia figlia, spinta naturalmente anche da esigenze pratiche. E poi diciamocelo, in un periodo come quello che stiamo vivendo anche se non si sceglie di seguire i figli a casa, non è difficile voltarsi e trovare persone disoccupate o con stipendi da fame e un bilancio da far quadrare, quindi alla fine tanto vale sentirsi tutti sulla stessa barca, no?
Indipendentemente dalla situazione famigliare e lavorativa, trovo stupido sprecare i soldi per principio. Perchè devo pagare un oggetto a prezzo pieno quando tra una settimana lo trovo scontato del 30% o del 50%? Magari quei soldi risparmiati possono essere impiegati per fare altro, per comprare un regalo al marito o alla figlia, per andare a cena fuori o per comprare un vestito in più.
Ci sono posti dove difficilmente ci sono sconti, settori commerciali che non li prevedono, ma per quanto riguarda la spesa c'è l'imbarazzo della scelta!
Io vado sempre alla Coop e all'Ipercoop. Ci sono sconti ogni giorno e basta solo tenersi aggiornati per districarsi un pò e cercare di non farsi fregare. Come?

1- innanzitutto MAI andare a fare la spesa senza la lista. E' noioso farla lo so ma ci fa capire esattamente cosa ci serve in casa e ci permette di risparmiare tempo. Una volta al supermercato poi magari ci accorgiamo che manca qualcos'altro e decidiamo di comprarlo ma partire senza una base scritta ci fa perdere il contatto con la reale necessità, a mio parere.
2- Prima di andare al supermercato procuriamoci il depliant con le offerte della settimana o dei 15 giorni. Avremo un'idea di ciò che è in sconto e a quanto e potremo decidere quanto prodotto acquistare per farne una bella scorta in base alla disponibilità economica. Ormai i depliant si trovano sempre anche online quindi basterà collegarsi al sito della catena di supermercato e scaricare il pdf con il catalogo o iscriversi alla newsletter se non vogliamo girare a cercare il cartaceo.
3- Controlliamo sempre il prezzo al chilo! A volte nei supermercati un prodotto appare in offerta con un prezzo ipotetico che dovrebbe far risparmiare il comsumatore ma è un bluff! Controlliamo sempre il prezzo al chilo e guardiamo se conviene acquistare quella marca in offerta, magari uno stesso prodotto a marchio Coop o simile è buono ugualmente e costa meno. Se non siamo schizzinosi in fatto di marche a volte vale la pena provare.
4- Le scadenze. Soprattutto quando si tratta di laticini e prodotti freschi stiamo molto attenti alla scadenza riportata sulla confezione. A volte ci sono magari le mozzarelle in offerta ma scadono dopo 3 giorni e allora forse non ne vale la pena! Se un prodotto è scontato potrebbe essere perchè è a fine scorta e il supermercato deve sbarazzarsene. Se compriamo prodotti a lunga conservazione come il latte ad esempio potremmo farne una bella scorta a patto che la data di scadenza sia abbastanza lontana da permetterci di consumare tutto il prodotto.
5- La scorta. Questo argomento suscita sempre un pò di clamore ogni volta che lo affronto con amici e parenti. Mi rendo conto che molti hanno una casa piccola e non possono permetterselo, ma spesso capita che non si fa scorta perchè non si ha la "cultura" della scorta. Se un prodotto è in offerta al 50% ad esempio e sappiamo che in ogni caso è un prodotto che consumiamo, una volta che la data di scadenza è lontana perchè non comprarne molti pacchi? Per qualche mese non dovremo più pensare a quell'oggetto perchè lo avremo già in casa e potremo comprare altri prodotti in offerta che ci mancano. Io dico sempre che è come giocare a zona o marcare a uomo. Molte persone che conosco fanno la spesa comprando quello che serve a prescindere dalle offerte, io faccio la spesa comprando ciò che è in offerta, in questo modo a casa ho sempre un'ampia scelta di prodotti e non devo mai pagare un oggetto a prezzo pieno. Certo se mi serve un prodotto che non è in sconto lo compro lo stesso ma magari ne prendo un pezzo solo.
6- La tessera. Che sia Coop, Spesa amica o Fidaty ne vale sempre la pena! Fate la tessera relativa al vostro supermercato e risparmierete tantissimo! Io ho praticamente tutte le tessere che esistono, della Coop, del Carrefour e dell'Esselunga. In questo modo ogni volta che capito in un centro commerciale e magari vado a vedere le offerte posso sempre usufruire di ulteriori sconti, per non parlare dei punti accumulati che alla fine mi danno premi o risparmi vari.
In linea di massima sulla spesa si riesce ancora a risparmiare nonostante tutto. Se preferiamo i grandi ipermercati alle botteghe da strada e combiniamo le offerte con ciò che ci manca in casa si può risparmiare davvero tanto. In questo modo la casa sarà sempre piena di cibo, se poi avete il tempo per cucinare non comprate i cibi già pronti, sono pieni di conservanti e di schifezze chimiche, vi basterà tenere in casa dei prodotti base come la farina, le uova, lo zucchero e il lievito e al resto penserete voi!
Per come la vedo io non c'è niente di più bello che aprire la dispensa e scegliere cosa cucinare partendo da un'ampia scelta! La casa piena di cibo mi da allegria, mi mette sicurezza, per non parlare dell'effetto antidepressivo che ha cucinare sul mio umore.. :)