mercoledì 12 ottobre 2016

GUFETTO PORTA CELLULARE IN PANNOLENCI


Questo è uno di quei progetti che mi ha appassionato fin da subito. Dico immediatamente che si tratta di un lavoro che richiede mezza giornata al massimo ed è veramente alla portata di tutti quindi non avete scuse! Se proprio siete negate per usare l'ago e il filo potete sempre optare per la colla a caldo, che vi renderà la vita più semplice.
Naturalmente potete copiare questa idea per fare una borsa, una pochette, un porta tablet o tutto quello che volete, basterà cambiare le dimensioni dell'oggetto o la forma. Io l'ho fatta per una persona cara che mi ha chiesto un porta cellulare quindi ho annotato le misure del telefono e ho ritagliato il pannolenci di conseguenza.
Tutto quello che vi serve sono dei pezzi di feltro o di pannolenci (io ho usato degli avanzi che avevo in casa quindi questo progetto è ottimo anche per riciclare) ago da lana, filo, un pò di colla a caldo se volete rifinire bene alcuni particolari e poco altro. Se non l'avete non c'è problema, si può tranquillamente sostituire con ago e filo.
Pronti?


GUFETTO PORTA CELLULARE IN PANNOLENCI

- feltro o pannolenci colorati
- ago da lana
- filo
- colla a caldo (facoltativo)
- 1 pezzetto di velcro (o un bottoncino automatico per la chiusura)

La base:
- la prima cosa da fare è ritagliare due rettangoli uguali della misura desiderata. Quello che ospiterà il nostro gufetto dovrà essere più lungo perché dovremo ricavare anche la linguetta che servirà poi per chiudere la bustina. Se vi trovate meglio potete disegnare i contorni con la matita direttamente sul pannolenci, altrimenti armatevi di forbici e iniziate a tagliare.
Gli occhi:
- ora vi servono due cerchi bianchi delle stesse dimensioni per fare gli occhi. Con l'ago e il filo bianco (io ho usato del cotone n. 5 che normalmente uso per l'uncinetto) cucite gli occhi al rettangolo con la linguetta. Con due pezzetti di pannolenci neri o blu potete ricavare le pupille (anch'esse da cucire dentro ai cerchi bianchi), mentre i cerchietti più piccoli di colore bianco io li ho incollati con la colla a caldo.
Il naso:
- ritagliate un rombo da un pannolenci colorato (io arancione) e cucitelo subito sopra il punto di unione degli occhi.
Le ali:
- io ho usato lo stesso blu da cui ho ricavato le pupille per ritagliare le ali che devono essere uguali (potete ritagliarle contemporaneamente sovrapponendo i due strati di pannolenci)

Bene, ora che avete cucito tutti i pezzi potete unire i due rettangoli e cucirne le estremità per formare la borsetta. Come ornamento io ho cucito anche la linguetta, nonostante non dovessi unirla a nessun altro pezzo.
Per chiudere la borsetta non vi resta che attaccare il velcro nella parte anteriore della linguetta. A questo proposito potete cucirlo oppure incollarlo con la colla a caldo. Non vi consiglio di usare quello adesivo perché non resta attaccato.
La tracolla io l'ho fatta con un ritaglio di stoffa preso da un vecchio vestito, voi potete utilizzare qualunque cosa vogliate. Per attaccarlo l'ho cucito a mano sui due lati della borsetta e infine ho richiuso il lembo su se stesso chiudendolo con la colla a caldo, in modo da nascondere le cuciture.