giovedì 20 febbraio 2014

PAN GOCCIOLI FATTI IN CASA CON LIEVITO MADRE E SENZA BURRO

Da quando ho ripreso ad usare il lievito madre mi sto sbizzarrendo a provare tutte le ricette che trovo online, per la gioia di mio marito che mangia di continuo e di mia figlia che va pazza per torte e biscotti.
Oggi voglio postare l'esperimento che ho fatto ieri, prendendo la ricetta dei classici pan goccioli (che altro non sono che panini dolci con gocce di cioccolato) e modificandola per adattarla al lievito madre.
Questo tipo di lievitazione è molto più lungo del più usato lievito di birra ma a mio parere dona ai cibi un gusto tutto particolare, tipico dei sapori di una volta e soprattutto molto più leggero da digerire e adatto anche a chi è intollerante al classico lievito.
La cosa bella della pasta madre (una delle tante!) è che è molto versatile e si può usare sia per gli impasti salati che per quelli dolci e la ricetta di oggi ne è una dimostrazione. Certo i pan goccioli che trovate al supermercato sono molto soffici e morbidi mentre questi sono più consistenti ma il sapore è davvero buonissimo e, cosa non meno importante, sono privi di burro. Si ho fatto una gran fatica a trovare in rete una ricetta che non includesse questo ingrediente che proprio non sopporto ma alla fine ce l'ho fatta e devo dire che il risultato è davvero buono.

PAN GOCCIOLI FATTI IN CASA CON LIEVITO MADRE E SENZA BURRO

250 g. farina manitoba
250 g. farina 00
1 uovo
50 g. zucchero
200 ml latte
3 cucchiai di olio evo
150 g. pasta madre rinfrescata
gocce di cioccolato
1 cucchiaino di sale

Dopo aver rinfrescato la pasta madre e lasciata lievitare ne preleviamo 150 g. e la sciogliamo nel latte tiepido, poi aggiungiamo il resto degli ingredienti e iniziamo ad impastare. Lavoriamo bene bene l'impasto fino a quando non diventa liscio e morbido, e per ultime aggiungiamo le gocce di cioccolato. Facciamo attenzione a non scaldarle troppo con le mani, nel dubbio se volete potete metterle in freezer una mezz'oretta prima di iniziare per renderle più compatte.
A questo punto non resta che foderare una teglia con la carta da forno e formare tante palline della dimensione desiderata, avendo cura di lasciarle un pò distanti l'una dall'altra perchè in fase di lievitazione cresceranno parecchio. Copriamo il tutto con un canovaccio pulito e con della plastica e mettiamo in forno spento con la luce accesa a lievitare almeno 4 ore.
Cuociamo a 160° fino a doratura dei panini.