martedì 9 aprile 2013

MUFFIN AL CAVOLFIORE

Ultimamente sto facendo un lavoro con mia figlia per farle conoscere le verdure e invogliarla a mangiarne. Le abbiamo disegnate, ne abbiamo imparato i nomi e insieme siamo andate a sceglierle alla coop con l'accordo di provarle prima o poi tutte. L'altro giorno mi ha detto "Mamma voglio provare questa" indicando un cavolfiore. Ok ho pensato io, sarà dura ma non posso lasciarmi sfuggire questa occasione. Il cavolfiore si sa, ha un sapore particolare ed è una delle verdure più ostiche da far mangiare ai bambini, così ho aspettato qualche giorno per elaborare una ricetta che potesse piacerle e ieri sera ho fatto l'esperimento. Ho pensato "se me la gioco male è finita, qui ci vuole un'ideona".
La prima è stata di farli al forno con la besciamella ma ho come l'impressione che la consistenza di questa verdura non sia di facile impatto per i bambini, così ho pensato di travestire il cavolfiore di un involucro che a lei piace molto: il muffin!
I muffin esistono sia salati che dolci, come i plumcake e usando i pirottini piccoli sono anche ideali per le porzioni dei bambini, in modo che nel piatto non si trovino una quantità esagerata di cibo che li scoraggi fin da subito. Non so se con tutti i bimbi funziona ma con la mia si, ormai ho capito com'è fatta e dopo anni e anni di studi mi sono resa conto che in cucina bisogna stuzzicarla e giocare di psicologia.
Insomma per farla breve è stato un successo. Effettivamente questi muffin non sanno di cavolfiore, tanto più che perfino mio marito se n'è mangiati 4 o 5 per cui sono adatti anche a chi non ama particolarmente questo ortaggio. D'altra parte si sa che il cavolfiore è un ottimo prodotto naturale, che fa molto bene, che è poco calorico e che ha proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, per non parlare di ciò che contiene: acido folico, ferro, potassio e vitamina c.
Motivo in più per scervellarsi e trovare un modo per farlo mangiare anche a chi proprio non lo vuole. Questa ricetta può esservi d'aiuto sia che vi troviate in queste condizioni, sia che vogliate un piatto vegetariano, sia che stiate seguendo una dieta. Non c'è panna, non c'è burro, c'è solo 1 uovo (va bene anche uno piccolo) e ho il sospetto che si possa fare anche solo con gli albumi ma non ne sono sicurissima, un giorno proverò. Se preferite potete cuocere l'impasto in uno stampo grande e servirlo come secondo piatto con l'aggiunta di cubetti di speck o prosciutto crudo, altrimenti anche così vi garantisco che è buonissimo, dal sapore delicato e molto appetitoso..
Se volete un muffin più corposo e secco diminuite la dose di latte, con 100 ml vengono morbidissimi e leggermente bagnati, mentre se volete dargli più carattere sostituite il parmiggiano con un formaggio più saporito come del pecorino ad esempio.


MUFFIN AL CAVOLFIORE (dosi per 9 muffin piccoli, se volete potete raddoppiare le dosi)

1 uovo
90 g. farina
1 cucchiaino di lievito di birra in polvere
100 ml di latte
50 g. parmiggiano grattugiato
1 pizzico di sale
200 g. cavolfiore
30 ml olio di mais


Prendete il cavolfiore e lavatelo sotto l'acqua corrente, spezzate i fiori, apriteli bene per essere sicuri di pulirli bene, poi meteteli a cuocere in acqua calda salata per 15 minuti circa o fino a quando saranno morbidi. Metteteli nel frullatore e riduceteli ad una poltiglia. Lasciate intiepidire.
In una ciotola mettete la farina, il lievito, il sale e il parmiggiano, poi aggiungete l'uovo, il latte e l'olio e mescolte bene. A questo punto aggiungete anche il cavolfiore, mescolate fino ad ottenere una crema abbastanza liscia.
Prendete gli stampini dei muffin (meglio se in silicone così non dovrete imburrare e passare il pangrattato e le calorie non saliranno) versate il composto fino a tre quarti e infornate a 180° per circa mezz'ora.
Servite tipidi o freddi.