venerdì 26 settembre 2014

PANINI DOLCI ALLO YOGURT CON PASTA MADRE

Qualcuno penserà che ho sempre le mani in pasta e che invece di cercare di semplificarmi la vita usando merendine e prodotti già pronti me la complico ulteriormente, come se non bastasse la gestione della casa e due figlie da crescere di cui una di neanche 8 mesi. Beh comunque la pensiate io amo impastare, tanto che non ho neanche l'impastatrice ma faccio tutto a mano usando il lievito madre per giunta, che è molto più economico del lievito di birra ma che in cambio necessita di tempi di lievitazione molto più lunghi.
Ieri ho iniziato a preparare questi panini dolci per cercare l'ennesima alternativa alle brioches confezionate da dare a scuola a mia figlia per merenda. Non sopporto di vederla uscire di casa con il sacchettino in mano, mi fa sentire una madre snaturata! Ecco l'idea di oggi quindi: dei panini morbidissimi con yogurt e latte da preparare e conservare per qualche giorno sotto la campana portatorte.
La ricetta originale era con il lievito di birra e in questo caso nel giro di mezza giornata si fa tutto ma io l'ho modificata per il lievito madre. A dire la verità l'impasto è diventato troppo bagnato nonostante le continue aggiunte di farina e se dovessi rifarli penso che diminuirei il latte ma il sapore è molto buono anche così quindi vi do le dosi che ho usato io ieri.
Il problema principale è che essendo così bagnato non si riesce a manipolare l'impasto per dare la forma ai panini, quindi l'ho lavorato fino ad ottenere una striscia tipo quella per fare gli gnocchi ma più grossa e con una spatolina ho diviso l'impasto in tanti pezzettini, poi li ho messi nella teglia a lievitare.

PANINI DOLCI ALLO YOGURT CON PASTA MADRE

- 140 g. farina manitoba
- 250 g. farina 00
- 150 g. pasta madre attiva
- 130 ml latte
- 1 yogurt alla frutta a piacere (io ho usato lo Yomo alle fragole)
- 30 ml olio di mais
- mezzo cucchiaino di sale
- 60 g. zucchero

Per prima cosa scaldiamo un pò il latte fino a farlo diventare tiepido, poi sciogliamo il lievito madre e aggiungiamo le farine setacciate. Aggiungiamo anche tutti gli altri ingredienti e iniziamo ad impastare. Se volete aggiungete farina, cercate di rendere lavorabile l'impasto ma come dicevo prima io vi consiglio di calare la dose di latte.
Fate una palla con l'impasto e mettetela dentro ad una ciotola chiusa con pellicola e coperta con un telo pulito, lasciatela lievitare nel forno spento con la luce accesa fino al raddoppio (a me sono servite 7 ore). Riprendete l'impasto e dividetelo in tante palline del peso circa di 30 g. l'una, mettetele in una teglia con carta da forno, chiudete di nuovo con pellicola e con un telo, mettete a lievitare tutta la notte in forno spento con la luce accesa.
La mattina cuocete a 180° per una decina di minuti meglio non farli scurire troppo altrimenti si induriscono. Cospargete i panini con zucchero a velo e lasciateli raffreddare. Sono ottimi sia vuoti che farciti con marmellata o nutella.