sabato 15 novembre 2014

ORSETTO DI RISO ALLO ZAFFERANO

No non sono impazzita: con quello che costa lo zafferano non avrei mai pensato di inserire una ricetta del genere nel mio blog, che per principio va contro ad ogni tipo di spreco. Qualche tempo fa avevo trovato un'offerta del 50% e ne avevo comprate 3 bustine, quindi oggi ho deciso di provare a fare il risotto alla milanese.
Ovviamente mia figlia ha storto il naso non appena entrata in cucina "Mamma cos'è quella roba puzzolente?" mi ha detto molto dolcemente.... "E' il tuo pranzo" ho risposto " Mettiti il cuore in pace perchè oggi si mangia il risotto giallo" " E di cosa sa?" " Di niente, lo zafferano da solo il colore, è praticamente insapore".
Non ero riuscita a convincerla fino in fondo e allora mi è scattata l'idea! Rendere irresistibile un piatto a volte richiede davvero un minimo sforzo, soprattutto se si tratta di dover accontentare dei bambini.
Ho preso un coppapasta e qualche verdura già cotta che avevo nel frigo e volià, ecco l'orsetto di riso giallo!
Le dosi non le metto perchè come sempre in questi casi sono andata ad occhio e a gusto.

ORSETTO DI RISO ALLO ZAFFERANO

- riso
- 1 bustina di zafferano
- burro
- 1 dado vegetale
- cipolla (surgelata in questo caso)
- verdure per decorare (zucchine, carote e fagiolini)
- vino bianco


Prendiamo una padella e facciamo sciogliere un pò di burro (io ne avrò messI 30 g. al massimo). Aggiungiamo la cipolla surgelata e il riso per tostarlo e dargli sapore. Nel frattempo prepariamo del brodo vegetale con il dado e lasciamolo bollire. Dopo qualche minuto, quando il riso ha assorbito il burro sfumiamo con un pò di vino bianco e mescoliamo bene. Quando anche questo si sarà assorbito aggiungiamo un paio di mestoli di brodo e continuiamo questa operazione fino a completa cottura. Poco prima della fine facciamo sciogliere lo zafferano in poco brodo e aggiungiamolo al riso, vedrete subito il colore giallo intenso. Mettiamo una noce di burro per insaporire ulteriormente e una volta spento il fuoco mantechiamo con una spolverata di parmigiano. Nel mio caso non c'è stato bisogno di aggiungere sale.
Per fare la faccina dell'orso usiamo un coppapasta, schiacciamo bene dentro il riso e pareggiamolo con un cucchiaio, poi mettiamo le zucchine per fare le orecchie, le carote per gli occhi e il fagiolino per la bocca.
Più semplice di così...