martedì 13 maggio 2014

CROSTATA ALLA MARMELLATA FATTA IN CASA

Quest'anno per la festa della mamma ho preparato un dolce che ero sicura avrebbe fatto centro: la crostata. A chi non piace la crostata? Una torta così versatile quanto buona, da farcire in tanti modi diversi. Con la crema, con la marmellata, con la frutta fresca..
Io l'ho fatta con la marmellata di albicocche (comprata in attesa di avere le albicocche fresche e di poterla fare in casa) ed è venuta una bontà.
La preparazione della pasta frolla ha diverse varianti: c'è quella che prevede lo zucchero a velo al posto di quello semolato, quella in cui si usa il burro freddo invece di quello morbido, e così via. Io ho utilizzato la ricetta con meno burro e meno uova che sono riuscita a trovare in rete e sono soddisfatta perchè il sapore è davvero buonissimo. Purtroppo questa è una di quelle preparazioni base che non possono essere modificate, gli ingredienti devono essere quelli indicati, soprattutto il burro. Chi mi conosce sa bene che io non lo uso quasi mai ma per fare la pasta frolla ci vuole. Ho provato una volta a sostituirlo con l'olio ma non viene buona quindi bisogna rassegnarsi...Devo dire che ad un certo punto ho dovuto aggiungere farina perchè si attaccava ancora al tagliere nonostante i 30 minuti trascorsi in frigorifero, ad ogni modo il risultato finale non ne ha risentito. Niente a che vedere con quelle crostate che trovate nei supermercati e che sanno di tutto tranne che di pasta frolla! Naturalmente potete usare questa ricetta anche per realizzare delle buonissime crostatine per la merenda dei bambini o magari per una buffet in occasione di una festa di compleanno.

CROSTATA ALLA MARMELLATA FATTA IN CASA

300 g. farina 00
2 uova
100 g. zucchero semolato
100 g. burro freddo
1 cucchiaino di lievito vanigliato
scorza di limone grattugiata
1 barattolo di marmellata

Mettiamo in una ciotola la farina setacciata e formiamo la classica fontana. All'interno mettiamo le uova, il burro a pezzetti, lo zucchero, il lievito e la scorza. Impastiamo con le dita cercando di toccare il meno possibile l'impasto per non scaldare troppo il burro. Lavoriamo l'impasto su un tagliere fino ad ottenere una palla liscia ed elastica. Copriamo con pellicola e lasciamo riposare almeno 30 minuti in frigorifero.
Riprendiamo la pasta frolla e stendiamola sul tagliere infarinato aiutandoci con un mattarello, poi ricopriamo con essa uno stampo da crostata e togliamo la pasta in eccesso dai bordi. Io ho usato uno stampo in silicone ma con quello rigido forse è più comodo. In questo caso ricordatevi però di imburrare e infarinare tutto lo stampo. Bucherellate la base con una forchetta, versate la marmellata che volete e con gli avanzi di pasta realizzate l'incrocio classico della crostata facendo tanti "serpentelli" con le dita.
Cuocete a 180° per 25- 30 minuti circa. Lasciate raffreddare completamente prima di togliere la torta dallo stampo