sabato 26 gennaio 2013

POLPETTINE DI PESCE ALLO ZENZERO

Ecco un'altra ricettina speziata allo zenzero, un pò perchè dopo aver scoperto questa radice profumatissima trovo che sia ottima quasi ovunque e un pò perchè ne avevo un pezzettino in frigo e volevo cucinarlo prima che andasse a male.
Si tratta di semplici polpettine, questa volta a base di pesce, che ovviamente sono soggette a mille interpretazioni diverse. Ci sono ingredienti fissi come l'uovo e il pane (sia fresco che pangrattato) o il sale e la cipolla, e poi ci sono ingredienti che si possono sostituire come il tipo di pesce, le spezie e magari il vino bianco.
Il punto è che grazie a questo piatto dal sapore veramente delicato (che sia un caso che da quando uso lo zenzero mi ritrovo sempre a definire delicati i piatti che preparo?) io ho trovato il modo per far mangiare il pesce a mia figlia, il che non è poco. La mia famiglia non ama il pesce, nessuno di noi lo mangia volentieri, se non una scatoletta di tonno ogni tanto o magari di sgombro. Di pesce fresco nel nostro caso non se ne parla per via della puzza, delle lische e dell'odore che rimane sulle mani, per non parlare del costo esorbitante se lo andiamo a comprare in pescheria. No no, non è proprio fattibile. Però si sa che il pesce fa molto bene, che andrebbe mangiato con regolarità, soprattutto dai bambini, non fa ingrassare, è ricco di omega 3 e può essere un'ottima alternativa alla solita bistecca.. E allora che facciamo?
Io ho optato per una soluzione intermedia: il pesce già pulito congelato. In questo caso ho usato metà filetti di merluzzo e metà filetti di nasello. Si lo so, il prezzo non è basso, stiamo parlando di 3,50 € per 300 g. nel caso del nasello e di quasi 5 € nel caso del merluzzo però se lo acquistiamo in offerta alla coop e lo teniamo nel freezer anche per qualche mese, si può utilizzare tranquillamente. Ovviamente questa non è una ricetta da fare tutti i giorni nel caso in cui dobbiate fare i conti a fine mese e rientrare in un budget limitato, ma una volta ogni tanto si può fare.
Quindi, se avete un figlio che proprio non ne vuole sapere del pesce, perchè no, se anche avete un marito che non ne vuole sapere, o se proprio voi stessi non amate il pesce ma volete in qualche modo assumerlo, questa può essere un'ottima alternativa. E' una ricetta sana perchè tra l'altro le polpette non si friggono ma si fanno al forno, non contiene grassi di nessun tipo se non un filo d'olio d'oliva e vi garantisco che piacerà a tutti, grandi e piccini. Servite le più piccole in un piattino, disposte in cerchio con al centro un pò di formaggio e di maionese, mangiate con l'uso di uno stuzzicadenti (solo per i bimbi più grandicelli mi raccomando) ieri sera mia figlia le ha mangiate senza fiatare, anzi alla fine mi ha fatto anche i complimenti!
Sono ottime per un antipasto, per un picnic all'aperto, per una cena "finger food", ma servite in un piatto con un una porzione di verdura come in foto diventano anche un piatto completo per via dei carboidrati derivati dal pane, delle proteine del pesce e delle vitamine delle verdure.
Si possono anche cucinare il giorno prima se volete e poi riscaldare in forno sul momento, il che è un'ottima cosa.

POLPETTINE DI PESCE ALLO ZENZERO

Perdonatemi ma le quantità non so darle in modo preciso perchè io vado spesso ad occhio

Pesce di vostro gradimento (io ho scelto 3 filetti di merluzzo e 2 di nasello per 3 persone)
Prezzemolo (fresco o surgelato), un pizzico
Cipolla (io ho usato la surgelata ma fresca credo sia sufficiente un cipollotto)
Zenzero fresco (diciamo un paio di centimetri)
1 Uovo
Pane (io ho usato 4 fette di pane morbido di quello della Mulino Bianco)
Latte (un bicchiere)
Vino bianco secco (mezzo bicchiere)
Pangrattato (sono andata ad occhio)
Farina
Sale
olio evo


Se usate il pesce surgelato dovete prima cuocerlo per eseguire questa ricetta. Prendete una grande pentola con acqua salata e portatela ad ebollizione. Gettatevi dentro il pesce e fatelo rinvenire per 6 minuti dopo l'ebollizione. Poi scolatelo e mettetelo a raffreddare. In caso di pesce fresco basterà lavarlo e pulirlo bene.
Prendete un mixer e versate all'interno il pesce. Frullate bene.
Aggiungete gli aromi: prezzemolo, cipolla e zenzero (non grattuggiato questa volta ma a pezzettini, attenzione: ricordatevi di pelarlo prima!). Frullate di nuovo molto bene affinchè tutti gli ingredienti si sminuzzino perfettamente. Sentirete un aroma intenso ma non preoccupatevi, alla fine il sapore sarà molto delicato. Aggiungete l'uovo e frullate di nuovo.
Prendete il pane che avete messo ad ammorbidire nel latte tiepido, strizzatelo molto bene e aggiungetelo al composto. Frullate ancora. Com'è l'impasto? E' molto appiccicoso? D'accordo, aggiungete pangrattato finchè non diventa lavorabile con le mani, altrimenti va già bene così.
Mettete un pò di farina in un piattino e sporcatevi le mani prendendone un pò.
Ora fate delle polpettine piccole, passatele nella farina e disponetele in una teglia da forno ben unta di olio evo. Spennellate di olio anche la superficie delle polpettine.
Accendete il forno a 190° e quando sarà caldo infornate la teglia. Dopo circa 10 minuti controllate che le polpettine non si siano attaccate al fondo, bagnatele con il vino bianco e infornate per altri 10 minuti.
Quando saranno cotte servitele ancora calde con un pò di verdura o magari una salsina.
Buon appetito!