lunedì 21 gennaio 2013

FOCACCIA AL ROSMARINO CON LIEVITO DI BIRRA

Oggi parliamo di focaccia o crescenta, come preferite. Devo fare una confessione: da qualche settimana purtroppo ho dovuto separarmi dalla mia pasta madre e sono così tornata al caro vecchio lievito di birra. Ebbene si, la mia "Rosita", come era stata a suo tempo battezzata, era diventata acida e dopo avermi rovinato un chilo di pane ha visto in quattro e quattr'otto la via del bidone dell'immondizia. Capisco la pazienza e la cura che bisogna riservare a questo impasto ma io proprio non posso permettermi di buttare via un chilo di pane perchè la pasta è troppo acida.. E quindi ho ripreso in mano le bustine di lievito Mastro fornaio della Paneangeli che secondo me sono le migliori e mi sono rimessa a panificare in tempi anche più comodi.
Oggi parliamo come dicevo prima di una focaccia che ho fatto con il lievito di birra secco per l'appunto e che devo dire è venuta una vera bontà.
Gli ingredienti sono semplici e di base gli stessi che si usano per fare il pane ma il procedimento è diverso e soprattutto più veloce. Il mio consiglio è di preparare questa crescenta per un picnic all'aperto magari quando la stagione primaverile arriverà, oppure una domenica in cui siete costretti a stare in casa, o magari un pomeriggio in cui vi accorgete di essere senza pane e volete un'alternativa veloce e buonissima.
Neanche a dirlo questa focaccia è ottima con salumi di ogni genere e formaggi ma anche da sola è squisita.

FOCACCIA CON LIEVITO DI BIRRA

Dosi per mezzo chilo di impasto. Se volete rimanere sulle stesse dosi del pane (1 kg) basterà raddoppiare il tutto.

400 g. farina 0
100 g. farina manitoba
1 bustina di lievito di birra secco
4 cucchiaini di olio evo
2 cucchiaini scarsi di sale fino (o 1 stracolmo)
2 cucchiaini di zucchero
330 g. di acqua tiepida

Da aggiungere prima della cottura:

1 cucchiaino di rosmarino
sale fino
olio da spennellare in superficie


Prendiamo una ciotola e mettiamo le farine e il lievito, mescoliamo bene con un cucchiaio e creiamo un buco al centro. Versiamo quindi olio, zucchero e sale all'interno e mescoliamo. Aggiungiamo l'acqua a filo lentamente e con una forchetta amalgamiamo bene la farina. Attenzione alla quantità di acqua: a seconda del tipo di farina potrebbe servirne un pò di più o un pò di meno, bisogna andare ad occhio. L'impasto deve risultare molto morbido ma non appiccicoso.
A questo punto trasferiamo il tutto su un grande tagliere e cominciamo a lavorare il composto per 10 minuti almeno. Sbattiamolo bene, apriamolo con i pugni e poi richiudiamolo, amalgamiamolo bene bene e quando sarà ben lavorato rimettiamolo nella ciotola e chiudiamo con la pellicola. Avvolgiamo intorno uno strofinaccio umido e mettiamo in forno spento ma tiepido per 40 minuti.
Passato questo tempo riprendiamo il tutto (nel frattempo l'impasto deve essere raddoppiato). Prendiamo una teglia e ungiamola con olio evo spennellandolo bene in ogni parte, poi con un mattarello stendiamo l'impasto della misura della teglia e adagiamolo sopra aprendolo bene. Cercate di scegliere una teglia non troppo piccola perchè la focaccia deve essere morbida ma non troppo grossa altrimenti dentro non cuoce bene. Tenete presente che lieviterà ancora un pò quindi stendetela bene.
A questo punto spennellate la superficie con 2 cucchiai di olio e poi spargete il sale fino (o grosso, a piacere). Io a questo punto trito il rosmarino con la mezzaluna e lo spargo sopra ma se non piace potete anche non metterlo.
Richiudete con pellicola e strofinaccio umido e rimettete in forno spento  ma tiepido per altri 20 minuti, poi tirate fuori la teglia e accendete il forno a 200°. Io uso il forno elettrico ma se ne avete uno ventilato potrebbe cambiare la temperatura, non so.
Quando è caldo togliete strofinaccio e pellicola e mettete a cuocere la teglia piuttosto in basso in modo che si cuocia bene sotto e dentro, poi alla fine vedrete che si dorerà anche in superficie. La prima volta l'ho lasciata nel mezzo e mi sono accorta che si era cotta solo sopra e che sotto era ancora un pò cruda quindi ho dovuto lasciarla sul fondo del forno per una decina di minuti ma la volta dopo scegliendo un ripiano più basso rispetto al solito sono riuscita a farla cuocere perfettamente. Nel giro di 10/ 15 minuti dovrebbe essere pronta.
Sfornate e tagliate a pezzettoni e buona appetito!!!