venerdì 11 novembre 2016

AGENDA SCRAPBOOK FAI DA TE A COSTO ZERO

Facciamo un piccolo sondaggio? Quanti di voi durante gli anni della scuola superiore avevano un diario scolastico tipo Smemoranda pieno stracolmo di fogli, foglietti, adesivi, scritte, ritagli di giornale e altre cose? Io ricordo che nel momento in cui lo acquistavo il mio diario aveva uno spessore, mentre a fine anno scolastico era letteralmente raddoppiato! Mi piaceva ricordare ogni pensiero, ogni compito, ogni avvenimento con qualcosa di originale, attaccare le foto, chiedere agli amici di scrivere una dedica o il testo di una canzone. Tutto questo rendeva il mio diario molto più di un semplice strumento per ricordarmi dei compiti in classe e delle interrogazioni, diventava piuttosto un amico da portare sempre con me ovunque andassi, un testimone attendibile dei miei dodici mesi che avrebbe per sempre fatto parte della mia vita.
Ebbene, io non lo sapevo ma già a 14 anni ero bravissima a fare "scrapbooking"! L'arte, chiamiamola così, di personalizzare in questo modo un diario, un album, un quaderno, un'agenda o qualsiasi altra cosa che porti una copertina viene chiamato per l'appunto scrapbooking.
Ora esistono moltissimi materiali per rendere i nostri progetti sempre più belli e originali ma spesso finiscono per costare molto di più di quello che saremmo disposti a spendere. Che fare? Per fortuna esiste internet e soprattutto esistono le stampanti!
Nella realizzazione di questa agenda ad esempio non ho speso nemmeno un centesimo, se escludiamo la carta (che comunque avevo già in casa e che si può usare anche riciclata) e la cartuccia d'inchiostro (anch'essa già in mio possesso).
In rete potete trovare tantissime idee, tantissime carte stampabili, tantissimi disegni e tantissimi suggerimenti per arricchire e rendere unici i vostri progetti di scrapbooking. Non esiste alcuna regola se non quella di seguire il proprio gusto e la propria ispirazione. Potete dedicare un piccolo quaderno ad un viaggio in particolare che avete fatto e di cui volete ricordare ogni dettaglio, o magari realizzare un piccolo libro sui 9 mesi della vostra gravidanza, o ancora un album di foto della vostra famiglia, della vita di una persona che amate o quello che volete. La cosa importante è seguire un tema e spaziare come preferite.
Io ho scelto di realizzare questa agenda perché da sempre amo quelle con gli anelli, non troppo piccole perché mi piace avere spazio per scrivere e piene di fogli da personalizzare. Naturalmente esistono anche già fatte (tipo Filofax) ma i prezzi sono a dir poco esagerati secondo me e non credo ne valga la pena.
La cosa bella di questo mio progetto è che oltre ad essere a costo zero ci permette anche di riciclare materiali che solitamente finiscono dritti nel bidone della spazzatura della carta. Come dicevo qualche post fa io ho una scatola in cui tengo tutti gli oggetti che credo di poter riutilizzare in un modo o nell'altro e per costruire la mia agenda mi sono serviti tantissimo! Il cartone delle scatole delle merendine ad esempio, quello della scatola dello Swiffer o dei cereali, ma anche pezzi di carta lucida degli involucri di biscotti o brioches, lettere ritagliate da volantini dei supermercati e tante altre cose.
Essendo una casalinga non ho necessità di portare con me l'agenda anche fuori casa perché trascorro la maggior parte del tempo tra le mura domestiche quindi ho approfittato di questo per realizzare un'agenda piuttosto grande. Se invece volete qualcosa di un pò più tascabile potete sempre cercare una base più piccola su cui lavorare.
L'anima della mia agenda è un quadernino in formato A5 dei tempi della scuola, vecchissimo e inutilizzato da anni, molto anonimo e anche un pò consumato nei bordi. Questa è l'unica cosa che non si può costruire, o meglio si potrebbe anche fare con del cartone spesso e degli anelli ma è talmente complicato che vi conviene andare a rovistare tra le vostre vecchie cose di scuola per scovarne uno. Io ho scelto di ricoprirlo con un pezzo di jeans rosa preso da un vecchio paio di pantaloni della mia bimba, irrimediabilmente macchiati e ormai piccoli. Di buttarli non se ne parlava, quindi li ho ritagliati e con la colla a caldo li ho incollati ricoprendo l'intera copertina. Scegliendo questa soluzione ho già a disposizione una tasca in cui conservare i fogli volanti ma anche il segnalibro quando non è utilizzato e una o più penne per scrivere.
Ogni foglio che trovate all'interno è stato ritagliato a mano e successivamente bucato con la bucafogli. Ogni volta che ho stampato qualcosa con la stampante l'ho semplicemente incollato sul foglio per renderlo un pò più resistente. Io ho scelto diversi inserti personalizzati, come la lista dei libri da leggere durante l'anno, la lista dei film da vedere o che ho visto nel corso dei 12 mesi, la classica lista delle cose da fare, quella delle ricette da provare e cose del genere.
Naturalmente l'agenda è stata suddivisa in mesi e ogni mese ha una copertina realizzata in cartoncino sulla quale ho incollato un foglio a tema più qualche altra scritta per decorarla e un piccolo calendario per avere sott'occhio il mese intero. Le pagine sono state suddivise in settimane e una volta scelti alcuni temi ancora una volta è bastato stamparli su carta e poi incollarli.
Vi consiglio a questo proposito di fare un giro in rete, soprattutto su pinterest.com digitando magari scrapbooking paper o weekly planner se volete inserti in lingua inglese come me, altrimenti potete dare libero sfogo alla fantasia con pennarelli e biro colorate, un righello e tanta tanta pazienza! Come al solito in italiano si trova poco o niente, ma potete sempre provare.
Quello che vi suggerisco di fare è di creare una cartella sul vostro computer e di raccogliere dentro di essa tutti i file che vi piacciono, salvandoli man mano che procedete con la vostra ricerca. C'è davvero da sbizzarrirsi!
Per quanto riguarda la mia copertina ho applicato un bel sole colorato fatto all'uncinetto da me ovviamente, lasciando liberi i raggi per dargli un pò di movimento. Lo schema per realizzarlo è questo e vi garantisco che è davvero facile! Si lavora in tondo aumentando il numero delle maglie e con il colore arancione si realizzano i raggi di due dimensioni. Ancora una volta per incollarlo ho utilizzato la colla a caldo, che in questo tipo di lavori è ottima.
Naturalmente potete utilizzare la tecnica dello scrapbooking per realizzare un'agenda o un libro da regalare a qualcuno che amate, magari a Natale. In questo caso vi consiglio di iniziare subito perché per terminare questo progetto c'è voluto del tempo e molta pazienza, quindi se non volete fare tutto in fretta vi conviene iniziare quanto prima!!!