mercoledì 23 ottobre 2013

CHEESECAKE O TORTA AL FORMAGGIO

Questa ricetta ormai è entrata nella nostra cultura già da qualche anno. Prima con i preparati della Cameo che in estate ci permettono di realizzare una torta fredda da mettere in frigo in poche ore, poi piano piano anche i ristoranti hanno iniziato a proporla ai clienti. La verità è che è buonissima, ma le origini di questa ricetta sono da ricercarsi oltreoceano e forse non tutti sanno che esistono due diversi modi di preparare una cheesecake: cotta o cruda.
In estate generalmente si preferisce la versione cruda da mettere in frigo senza bisogno di accendere il forno ma in inverno consiglio davvero di provare questa variante perché è buonissima.
La cheesecake può essere realizzata con ingredienti di vario tipo: biscotti oswego, biscotti al cacao, oro saiwa, eccetera. La ricetta originale tuttavia prevede i biscotti Digestive che ormai troviamo in tutti i supermercati senza difficoltà. Attenzione a scegliere quelli classici e non alla frutta o alle fibre, altrimenti il gusto della torta sarà molto diverso.
Per quanto riguarda la crema al formaggio invece possiamo scegliere tra la ricotta e la Philadelphia e in questo caso se desideriamo stare attenti alla linea consiglio vivamente di scegliere quella light: il sapore è lo steso ma le calorie sono dimezzate.
Anche la guarnizione è soggetta a diverse interpretazioni. Dipende molto se la vostra torta ha un gusto predominante come nel caso in cui scegliate i biscotti al cioccolato come base, allora potete spargere del cacao amaro in superficie, oppure se volete aggiungere dei pezzi di frutta fresca alla crema nella versione fredda, potete riprendere lo stesso frutto per la decorazione finale.
Io ho fatto la ricetta classica e dato che mi era rimasta parecchia salsa di mirtilli come contorno al tacchino per il pranzo del Ringraziamento, ho deciso di versargliela sopra all'ultimo momento e ha avuto un successone!

CHEESECAKE COTTA

- 200 g. biscotti Digestive
- 100 g. burro fuso
- 400 g. formaggio tipo Philadelphia
- 160 g. zucchero
- 1 bustina di vanillina
- 1 cucchiaio di succo di limone
- 4 uova

Per prima cosa preparate il fondo della torta. Prendete uno stampo a cerniera, rivestitelo di carta da forno, poi sminuzzate i biscotti con un mixer e amalgamateli al burro fuso. Spalmate bene il composto sul fondo dello stampo e mettete in frigorifero per alcuni minuti, meglio se per una mezz'ora. Riscaldate il forno a 180°.
Con la frusta elettrica sbattete il formaggio per ammorbidirlo, poi aggiungete lo zucchero, la vanillina e il succo di limone. Infine aggiungete le uova UNA ALLA VOLTA, sbattendo con cura dopo ogni aggiunta. Rovesciate la crema nello stampo freddo da frigorifero e infornate per 45 minuti circa. Per evitare che la superficie si bruci mettete sopra un foglio di alluminio che poi toglierete solo negli ultimi minuti.
Rimuovete la torta dal forno e lasciatela in frigo per almeno 3 ore, dopodiché decorate.
Io l'ho preparata la sera prima e vi garantisco che è ancora più buona che fatta il giorno stesso.
 
Vi ricordo che questa ricetta fa parte del menù del pranzo del Ringraziamento così come l'ho preparato quest'anno. Qui ci sono le altre ricette

http://ricettineanticrisi.blogspot.it/2013/10/pure-di-patate-dolci.html
http://ricettineanticrisi.blogspot.it/2013/10/tacchino-ripieno-ricetta-americana-del.html