sabato 21 settembre 2013

PASSATO DI VERDURE, OVVERO A TAVOLA CON MENO DI 2 EURO

E voi direte "c'è bisogno di fare un post per il passato di verdure? Che ci vuole a prepararlo" Si in effetti non è una ricetta difficile, ma per fare un buon passato c'è qualche piccolo trucchetto che vorrei condividere con voi.
Innanzitutto bisogna dire che fatto con la verdura di stagione è decisamente migliore. C'è chi ci mette anche le verdure congelate come gli spinaci in busta o i pisellini ma per come la vedo io questo è un concentrato di vitamine e non c'è niente di meglio di una buona manciata di ortaggi appena raccolti dall'orto (se ne avete la possibilità), oppure appena comprati. So che dal momento della raccolta a quello della messa in vendita spesso passano parecchi giorni e che andrebbero usati poche ore dopo averli raccolti ma se non avete un orto a disposizione sarà sempre meglio di quegli intrugli già pronti che si trovano nei supermercati.
Questo è un piatto super economico (con queste quantità otterrete un bel pentolone di passato che vi durerà 3/4 giorni e spenderete al massimo 2 euro)
Inoltre se avete dei bambini e dovete farlo mangiare anche a loro, ci sono dei piccoli accorgimenti che renderanno l'introduzione di questo piatto meno difficoltosa.
Di solito i bimbi prediligono il passato rispetto al minestrone con i pezzi (e anch'io) ma nulla vi vieta di lasciare le verdure a tocchetti una volta pronte.
Per stuzzicare il loro appetito infine è fondamentale la scelta delle verdure perché basta l'aggiunta di un ortaggio dal sapore forte come ad esempio la cipolla fresca o gli asparagi, che il risultato cambia notevolmente, per quanto riguarda il sapore. Se vogliamo anche evitare che i bambini restino disgustati dal colore verdastro, diciamo così non proprio appetitoso ai loro occhi, è necessario abbondare con le verdure colorate e dolci come ad esempio le zucche e le carote per lesinare un po' di più su quelle a foglia verde come la lattuga o la bietola. Immaginatevi mentre dipingete un quadro: se scegliete di mescolare colori forti e scuri il risultato sarà più cupo, se scegliete colori più vivaci l'immagine risulterà più solare. Ecco, quando preparate il minestrone è più o meno la stessa cosa.
Io per fortuna non ho questi problemi perché mia figlia ultimamente mangia parecchie verdure cotte singolarmente quindi non ho l'esigenza di darle il passato una volta alla settimana, ma per chi ha bambini che non ne vogliono sapere di verdure, questa è una soluzione ottimale.

PASSATO DI VERDURE

- 2 patate medie
- qualche foglia di spinaci
- 2 foglie di bietola
- 1 zucchina
- 1 carota
- 1 finocchio
- 1 pomodoro
- mezza cipolla rossa
- sale


Queste sono le verdure che ho usato io ma come dicevo prima sono molto soggettive. Vi consiglio sempre di non fare a meno delle patate perché rendono il passato più cremoso e di non esagerare con i profumi come cipolla, sedano e prezzemolo perché rischiate di avere un gusto troppo forte.
Detto questo la preparazione è davvero molto semplice: lavate bene le verdure e tagliatele a pezzetti. Mettete tutto dentro ad un grosso pentolone e riempitelo d'acqua. Salate bene perché se non mettete abbastanza sale il passato non saprà di niente, mescolate e fate cuocere a fuoco basso per circa 1 ora. Quando l'acqua si sarà ritirata frullate tutto con il frullatore ad immersione per creare una specie di vellutata, mentre se preferite il classico passato meno cremoso usate il passaverdure.
Se a questo punto dovesse risultare ancora troppo liquido mettetelo a sobollire a fuoco bassissimo per un'altra mezz'ora o finchè non è della consistenza desiderata.
Consumate subito con un filo d'olio evo a crudo e volendo una spolverata di parmigiano, altrimenti lasciate raffreddare e mettete in frigorifero dentro ad un contenitore DI VETRO chiuso ermeticamente. Si manterrà per 3/4 giorni senza problemi.