lunedì 5 novembre 2012

Waffle fai da te senza stampo


Alzi la mano che conosce i waffle? Secondo me il nome non vi dice molto ma se guardate la foto forse capirete a cosa mi riferisco.
I waffle venivano preparati in antichità in Grecia e Belgio e ancora oggi si possono gustare all'estero magari accompagnati con sciroppo d'acero, gelato o cioccolato. Qui in Italia non si trovano con facilità purtroppo, ma se proprio non volete rinunciare a questi dolci tranquille, sono facilissimi anche da preparare in casa.
Come dico sempre io le cose fatte con le proprie mani sono diecimila volte più buone perchè ne conosciamo gli ingredienti e perchè sono alimenti unici e sani. In questo caso ancora di più perchè possiamo decidere che ricetta utilizzare a seconda dei nostri gusti.
Navigando un pò in rete ho trovato varianti con lievito di birra, con lievito vanigliato, con uova, latte, anice, estratto di vaniglia, eccetera. Io ho provato una ricetta base modificando di molto le dosi perchè su 500 g. di farina indicava 480 g. di burro e per quanto mi riguarda è inconcepibile!
La ricetta è quindi stata sottoposta alla mia critica revisione e ciò che ne è uscito è un alimento non leggerissimo perchè in ogni caso contiene 90 g. di burro, ma che comunque si può mangiare tranquillamente senza sentirsi troppo in colpa. Per compensare la mancanza di burro che in questa ricetta è sciolto e quindi serve a fare amalgamare l'impasto, ho utilizzato del latte tiepido, finchè il composto non è venuto morbido ma non liquido. Sono convinta che si possano ridurre ancora le quantità di burro e aumentare il latte magari ma questo lo devo ancora sperimentare.
Per i veri waffle è necessario avere uno stampo a pressione, che dia loro la caratteristica forma a cuore, ma dato che io non ce l'ho ho dovuto improvvisare! Non sia mai che una cosa come uno stmpo possa fermare la mia creatività culinaria... :) E allora cosa potevo usare? Una bistecchiera a pressione che è in casa nostra da non so quanti anni e che ha svolto alla perfezione il suo compito. E' bastato girare il biscotto a metà cottura per fargli avere una bella griglia sulla superficie.

WAFFLE DI MAMMA FRANCESCA

200 g. farina 00
100 g. zucchero
1 uovo
90 g. burro
latte tiepido


Sciogliere il burro in un pentolino. Mettere la farina, lo zucchero e l'uovo in una ciotola poi aggiungere il burro. Per rendere l'impasto ben amalgamato aggiungete il latte tiepido (io sono andata ad occhio per la quantità). Il composto non deve risultare liquido ma una specie di crema densa, mi raccomando. Se vi accorgete di aver messo troppo latte basterà aggiungere un pò di farina.
Scaldate lo stampo o la bistecchiera in questo caso. Mettere una cucchiaiata di impasto e chiudete lasciando cuocere per qualche minuto, se volete creare l'effetto a scacchi girate il biscotto a metà cottura dall'altro lato.
Qui in foto c'è un grande biscotto che poi abbiamo ritagliato con gli stampini e le dosi che ho messo sono per due grandi biscottoni ma se volete potete farne tanti piccoli, è uguale.